Eima International, l'agrimeccanica va in scena

Appuntamento a Bologna Fiere dal 7 all'11 novembre prossimi. Numerose le novità tra i saloni tematici e spazio ai giovani e all'agricoltura 4.0

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

eima-2016-panoramica-padiglioni-fonte-eima.jpg

Un momento dell'edizione 2016 di Eima International
Fonte foto: Eima International

Internazionalità. E' questa la parola chiave che contraddistingue Eima International, l'esposizione internazionale di macchine per l'agricoltura e il giardinaggio che aprirà le porte di BolognaFiere dal 7 all'11 novembre prossimi.
Tante le conferme ma soprattutto importanti le novità che caratterizzeranno la rassegna dalla forte impronta internazionale.
 

I numeri di Eima International

1950 espositori da 49 paesi, 50mila modelli di macchine e attrezzature esposti e circa 300mila visitatori attesi da 140 paesi. Sono questi i numeri di Eima International 2018.
La manifestazione vede anche la crescita degli espositori esteri: molte le industrie costruttrici provenienti dall'Europa (69 dalla Germania, 49 dalla Francia, 66 dalla Spagna), ma anche da paesi di altri continenti, quali Stati Uniti (27 industrie), India (27), Cina (141), con una vastissima offerta di prodotti a copertura di oltre mille voci merceologiche.

Ma se da un lato sono numerosi gli espositori, dall'altro sono attesi anche visitatori da ogni parte del mondo. Per accogliere la vasta platea di visitatori, infatti, FederUnacoma (la Federazione nazionale costruttori macchine per l'agricoltura che organizza l'evento) ha predisposto servizi di interpretariato e di assistenza per gli incontri d'affari, nonché cataloghi, comunicati e note informative in italiano inglese, tedesco, francese, spagnolo, russo ed arabo.
In questo contesto, particolare importanza riveste il programma speciale riservato alle delegazioni estere che FederUnacoma organizza insieme con l'Agenzia Ice. Il programma, ha spiegato l'Ufficio internazionalità di FederUnacoma, prevede un ricco calendario di incontri B2B (hall appositamente allestita all'interno del quartiere fieristico nell'ammezzato del Padiglione 25-26) degli operatori con le aziende espositrici, in modo tale da favorire il confronto fra la domanda e l'offerta dei prodotti.
 

BolognaFiere sempre più grande

Ma non solo ampiezza di gamme e modelli, qualità delle innovazioni tecnologiche (28 Novità tecniche, i dispositivi che si impongono per lo spiccato carattere innovativo, e 45 Segnalazioni tecniche, quelle soluzioni che si sono comunque distinte per efficienza e capacità di migliorare le performance dei mezzi meccanici per l'agricoltura. Entrambe premiate nel concorso ufficiale) e l'imminente numero di industrie espositrici, l'edizione 2018 di Eima si annuncia attraente anche per l'impatto scenografico.

Il quartiere fieristico di Bologna presenta infatti i nuovi Padiglioni 28,29 e 30 e la hall 29-30. Nei nuovi padiglioni e nella hall verranno collocati principalmente i settori delle macchine per la raccolta e per lo stoccaggio dei prodotti, e le macchine per gli allevamenti e la protezione delle colture.
 

Eima 2018, una fiera "giovane"

Particolare attenzione è riservata al target giovanile. Quest'anno l'esposizione prevede, infatti, eventi ed iniziative di formazione dedicate ai giovani imprenditori agricoli, agli studenti di agraria ed alle nuove generazioni che si candidano a lavorare nel settore della meccanica agricola.

E' fissata per il pomeriggio del 7 novembre l'assemblea nazionale dell'Agia, l'Associazione giovani imprenditori agricoli (promossa dalla Cia), nella quale verranno affrontati temi strategici per il futuro dell'agricoltura.

Grazie a Mech@griJobs, l'evento promosso da Unacma in collaborazione con FederUnacoma finalizzato ad informare i giovani sui profili professionali e sulle opportunità di lavoro nel settore della meccanica agricola, saranno protagonisti anche gli studenti. I tour rivolti al target giovanile faranno perno sull'area di Eima Desk, dove si concentrano gli stand degli enti istituzionali e dove viene allestita l'Officina Live, la struttura dedicata alle dimostrazioni di manutenzione e alle procedure per la revisione dei mezzi meccanici.
 

Verso un'agricoltura sempre più digitale

Tra i numerosi incontri ed eventi che animeranno l'esposizione internazionale, è da ricordare il convegno "Dati & Agricoltura - più reddito, più efficienza, più tracciabilità" organizzato da Image Line l'8 novembre dalle ore 14:15 alle ore 16:00 presso la Sala Quadriportico, Centro Servizi (Piano Terra). Focus su uso dei dati in agricoltura, nonché vantaggi e soluzioni concrete dell'agricoltura 4.0, grazie alla presenza di numerosi relatori.

Scopri di più sul ricco programma di Eima International 2018 visitando questa pagina.
 

I saloni tematici di Eima International

L'Eima di quest'anno offrirà un 'paesaggio' inedito grazie a soluzioni decorative che caratterizzeranno i saloni tematici.

Eima Green
Rivolto ad operatori economici, a tecnici del giardinaggio, delle manutenzioni e dell'impiantistica sportiva, oltre che alla grande platea degli appassionati del verde, il salone delle macchine e tecnologie per il giardinaggio e la cura del verde, quest'anno presenta circa 300 industrie espositrici provenienti da tredici paesi.
Sarà l'occasione per monitorare il settore a livello globale, essendo presenti numerosi operatori esteri in rappresentanza di mercati maturi come Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania e Francia e di mercati emergenti come quelli dei paesi asiatici e dei paesi arabi.

Eima Componenti
Il salone specializzato, dedicato alle parti meccaniche, ai ricambi e agli accessori, con i suoi oltre 700 espositori è il maggiore salone mondiale di settore, oltre che l'anima di Eima International.

Eima Energy
Panoramica su macchine e tecnologie per la gestione razionale ed economica di filiere agro-energetiche. Questo è l'obiettivo del salone giunto alla sua settima edizione. Oltre a proporre un'esposizione di macchine e rimorchi forestali, gru forestali, cippatrici, sistemi di caricamento e tanto altro, il salone propone anche prove dimostrative e un ricco programma di iniziative di taglio informativo, tecnico ed economico.

Eima Mia
Macchine e sistemi per le aziende agrituristiche e ricreative, per le attività di manutenzione del territorio rurale e delle aree verdi urbane, per le produzioni agro-industriali su piccola scala. Tutto questo è Eima Mia, il salone dedicato alla multifunzionalità.

Eima Idrotech
Incentrata sulle tecnologie e l'impiantistica per l'irrigazione e la gestione dell'acqua, è una delle novità di quest'edizione.
 

Le aree focus di Eima International

Il Padiglione 33 Ter darà spazio a tre aree specifiche: Eima Campus, Eima Desk ed Eima Digital.

Eima Campus
Realizzata in collaborazione con l'Associazione italiana di ingegneria agraria (Aiia), darà la possibilità ad alcune facoltà universitarie di svolgere le proprie lezioni in un'aula appositamente allestita, offrendo agli studenti un'esperienza di apprendimento fuori dall'ordinario, a contatto diretto con le industrie costruttrici e il pubblico degli agricoltori e degli operatori economici.

Eima Desk
Formazione e sicurezza. Sono questi i due temi a cui è dedicata l'area che prevede servizi di assistenza e consulenza per gli operatori, attività dimostrative e un ricco calendario di eventi ed incontri informativi, tra i quali quello sul tema della contraffazione e della protezione dei brevetti, con l'obiettivo di sensibilizzare sul tema le nuove generazioni.

Eima Digital
Protagonista assoluta dell'edizione 2018 è l'agricoltura 4.0 e per la prima volta viene inserita nella rassegna un'area ad hoc dedicata all'elettronica avanzata.
In vetrina le tecnologie realizzate da trentacinque industrie dell'elettronica applicata, delle quali venti italiane e quindici di provenienza estera (Australia, Austria, Cina, Germania, Spagna e Stati Uniti).
Sistemi di guida satellitare, apparati Gps, computer di bordo, sistemi Isobus, centraline meteo, droni, sensori e software di ultima generazione saranno in mostra a beneficio degli operatori e tecnici agricoli e delle industrie della meccanica. Si tratta di tecnologie mature ed estremamente affidabili destinate a razionalizzare la gestione dell'impresa agricola e a rendere sempre più scientifico e sicuro il lavoro sui campi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 264.221 persone iscritte!