Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

CNH Industrial: nuova certificazione WCM

Lo stabilimento di Curitiba ha ottenuto il livello Argento nell'ambito del World Class Manufacturing, prestigioso riconoscimento per la gestione dei siti e dei processi produttivi

Info aziende
cnh-industrial-curitiba-wcm-2017-jpg.jpg

Sede produttiva di CNH Industrial a Curitiba, in Brasile
Fonte foto: CNH Industrial

Considerato uno degli impianti industriali più articolati dell'America Latina, lo stabilimento brasiliano di CNH Industrial, situato a Curitiba e dedicato alla produzione di macchine agricole dei brand Case IH e New Holland Agriculture, può ora fregiarsi del certificato di livello Argento ricevuto nell'ambito del programma World Class Manufacturing WCM.

Il WCM è uno dei più prestigiosi standard del settore manifatturiero globale per la gestione integrata degli stabilimenti e dei processi di produzione. Dopo una serie di audit periodici, il sistema emana l'esito finale dei controlli, assegnando un punteggio e tre livelli di certificazione: Bronzo, Argento e Oro.

Le motivazioni dietro al riconoscimento ottenuto comprendono l'adozione dei pilastri fondamentali dello standard WCM basati sul continuo miglioramento e volti all'implementazione di progetti per ridurre ed eliminare le perdite a livello sia produttivo sia di materiali.


Molti altri riconoscimenti

Inaugurata nel 1975, la sede di Curitiba conta circa 2.100 dipendenti ed è il terzo stabilimento di CNH Industrial in Brasile a ottenere il livello Argento, dopo l'impianto di produzione di motori di Sete Lagoas e quello per le macchine movimento terra di Belo Horizonte.

Oltre alla certificazione WCM, il sito produttivo brasiliano vanta le certificazioni ISO 9.001 (gestione della qualità), ISO 14.001 (gestione ambientale), OHSAS 18.001 (gestione della salute e della sicurezza sul lavoro) e, infine, ISO 50.001 (efficienza energetica).

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 11 gennaio a 134.820 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy