John Deere, è in arrivo la nuova Serie 5R

In quattro nuovi modelli, la gamma utility della casa americana sbarcherà a Bologna in occasione di Eima 2016

Valentina Andorlini di Valentina Andorlini

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

modello-5125r-serie-5r-ok.jpg

Modello 5125R della nuova Serie 5R
Fonte foto: Agronotizie

Leggera, agile e adatta a gestire i carichi pesanti, la nuova serie 5R John Deere è approdata in anteprima per la stampa lo scorso 5 e 6 settembre a Bruchsal, in Germania.
La rinnovata gamma utility, progettata per soddisfare le esigenze delle aziende di medie-piccole dimensioni, sarà presentata al pubblico in occasione della prossima Eima International.

Quattro versioni sul mercato dal 2017
La casa costruttrice propone, in sostituzione della precedente serie, quatto nuovi modelli: il 5090R da 90 cavalli, il 5100R da 100 cavalli, il 5115R da 115 cavalli e il nuovo best in class 5125R da 125 cavalli, tutti disponibili sul mercato dal 2017.
 
Modello 5125R da 125 cavalli

Ma le novità non riguardano solo le macchine della serie. Se prima le catene di montaggio delle serie 5R e della già rinnovata serie 5M trovavano spazio nella sede tedesca di Mannheim, ora John Deere ha annunciato il loro trasferimento nella sede statunitense di Augusta. Al momento, hanno fatto sapere, in Germania proseguirà la produzione della serie 6.

Capacità, compattezza e comfort sulla nuova serie 5R
Con l'obiettivo di offrire macchine arricchite in quanto a comfort, compattezza e produttività, la casa costruttrice per la realizzazione della nuova serie basata sui precedenti modelli, si è affidata alle richieste espresse dagli stessi utilizzatori.
Tutte le versioni dispongono di motori PWX John Deere solo diesel a 4 cilindri, emissionati Stage IIIB/Tier IV da 4,5 litri con sistema Transport Power Management (TPM) capace di offrire 10 cavalli in più per le applicazioni di trasporto.
 
Presente in azienda il best in class 5125R

Ampia la scelta della trasmissione 
Tra le tipologie di trasmissione disponibili, la versione base CommandQuad manuale 16x16 con quattro gamme e quattro marce PowerShift per ogni gamma, la versione automatica CommandQuad 16x16 e la versione Command8 32x16 con 8 marce PowerShift e modalità ECO che consente una velocità massima di 40 chilometri orari a 1.750 giri al minuto.
Tutte dispongono di frizione completamente automatica, marce di avvio individuali, velocità a regolazione individuale e freno di stazionamento elettrico.
In aggiunta, il livello premium della Command8 dispone di serie di cambio automatico, presente su richiesta anche sulla CommandQuad 16x16.
 
Tre diverse tipologie di trasmissioni disponibili sulla nuova serie 5R

Con il joystick è più facile
A vantaggio e a discrezione dell'operatore, John Deere offre la possibilità di azionare il caricatore frontale attraverso l'uso di due diverse tipologie di joystick: una versione meccanica e una elettronica posizionabile sul bracciolo o sul CommandArm.
 
In basso a sinistra il joystick di tipo meccanico presente sul modello 5215R

Per quanto riguarda l'idraulica, la serie può contare su un sistema standard a centro aperto con pompa da 96 litri al minuto e su una versione opzionale a compensazione di pressione e portata (PFC) da 117 litri al minuto.
Quattro i distributori idraulici disponibili a controllo meccanico o elettronico che assicurano cicli di lavoro veloci.

Le dimensioni compatte si sono evolute
Un importante upgrade della nuova serie riguarda le dimensioni: miscelando in modo ideale quelle delle precedenti serie 5R e 5M, si è arrivato a una larghezza minima di 1,7 metri, un passo ottimizzato pari a 2,25 metri e un raggio di sterzata di 3,75 metri anche con il caricatore montato.
Il peso minimo è pari a 4,3 tonnellate mentre la capacità di sollevamento arriva a 4,7 tonnellate e, in via opzionale, a 5,3 tonnellate.

Contribuisce ad aumentare la stabilità della macchina, il telaio ricurvo, in ghisa, con un centro di gravità ribassato.
 
Passo ottimizzato a 2,25 metri con un peso di 4,3 tonnellate

Lavorare comodi è più produttivo
La cabina presenta un piantone dello sterzo inclinabile, il display PDU+ sul montante d’angolo, un parabrezza con tettuccio panoramico per aumentare la visibilità anteriore, un pannello di comando ergonomico e un cofano più basso per aumentare la visibilità soprattutto nei lavori con il caricatore frontale.
 
Cofano ribassato per avere una visuale anteriore più ampia

Tra gli optional deputati al comfort dell'operatore, la sospensione meccanica della cabina con due ammortizzatori regolabili per sostenere la sospensione pneumatica del sedile Grammer, arricchito con regolazione lombare, una rotazione compresa tra 5 e 15 gradi e un sistema opzionale di riscaldamento.
 
Cabina del modello 5125R della serie 5R

Inoltre, per un maggiore comfort, i nuovi trattori 5R sono disponibili con la sospensione dell’assale anteriore, automatica o manuale, dotata di bracci indipendenti a regolazione continua da +/- 45 millimetri.

Più capacità con il nuovo caricatore frontale serie R
Al caricatore serie R, disponibile sui trattori serie 6M, 6R, 6MC, 6RC e sulla nuova 5R, si aggiunge il nuovo caricatore frontale 543R.
 
Trattore serie 5R con il nuovo caricatore frontale 543R

Progettato in ghisa per essere robusto, ma nello stesso tempo non troppo pesante, questo nuovo caricatore frontale offre il sistema di bloccaggio automatico Click&Go.
Con una capacità di sollevamento aumentata del 10 per cento, il nuovo caricatore vanta una maggiore forza di strappo e un angolo di richiamo più ampio.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: eima fiere innovazione trattori attrezzature

Temi caldi: Eima International 2016

Speciale: EIMA International 2016

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 191.441 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner