Bridgestone, il 2015 sarà agricolo

Una nuova gamma per l'agricoltura e un contratto che riserva l'esclusiva degli pneumatici VT Tractor a John Deere per tutto l'anno appena iniziato

Michela Lugli di Michela Lugli

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

vt-tractor-bridgestone.jpg

Nuovo pneumatico VT Tractor Bridgestone
Fonte foto: Agronotizie

Presentare al mercato un'offerta completa multibrand.
Con questo obiettivo Bridgestone entra nel segmento degli pneumatici premium per l'agricoltura con l'innovativo pneumatico VT Tractor attraverso il quale coniuga alla tecnologia Bridgestone la storia Firestone, investita negli ultimi tre anni da un rinnovamento produttivo e fino ad ora brand di riferimento per gli pneumatici radiali agricoli.


 
Dal 2015 è dunque sul mercato l'intera gamma dedicata alle alte potenze; prodotta nello stabilimento spagnolo di Puente San Miguel e progettata presso in centro R&S di Roma, è completa di nuove misure a coprire un range di dimensioni che va da 28 a 42 pollici.

Una gamma che nasce per coniugare produttività, efficienza e minor compattazione del suolo, rivolgendosi in particolare alle aziende agricole che richiedono attrezzature sofisticate e tecnologicamente dedicate ad attività pesanti.


 
"La nostra volontà è quella di contribuire alla generazione di un'agricoltura più sostenibile, capace di riunire i tre pilastri rappresentati da ecologia, economia ed ergonomia" ha spiegato Lorenzo Picinotti, marketing manager commercial products Bridgestone Europe, South Region.
 
Intervista di AgroNotizie a Gianni Grigatti, sales manager Bridgestone Italia

Idea ben racchiusa nel logo scelto dalla multinazionale giapponese per identificare glii pneumatici agricoli Bridgestone e contenente il claim 'Soil care by Bridgestone', a voler evidenziare il risultato di protezione del terreno in equilibrio con efficienza e salvaguardia dell'ambiente.
"Il marchio testimonia chiaramente il nostro intento - ha spiegato Andrea Marconcini, director commercial products, Bridgestone Europe, South Region - di proteggere la risorsa più importante, il terreno e nello stesso tempo garantire redditività alle aziende agricole.
Gli pneumatici Bridgestone permettono, infatti, agli agricoltori di lavorare più velocemente, in maniera più efficiente, ottenendo un risparmio maggiore con una maggiore sostenibilità sia oggi che in futuro".
 

 
Risultati questi su cui Bridgestone investe molto e che concretizza nei nuovi pneumatici VT Tractor con tecnologia VF Very high flexion. Come spiegato in occasione della conferenza stampa a Eima 2014 e come confermato dai risultati di test preliminari condotti nel marzo 2014 dall'organizzazione indipendente Dlg, sono caratterizzati da impronta a terra più ampia e minore compattazione del terreno, maggiore produttività e minori costi operativi.
 

"La trazione superiore del VT-Tractor - ha spiegato Marconcini -, permette agli agricoltori di coprire in dieci ore fino a 0.9 ettari in più rispetto ai concorrenti.
Questo pneumatico garantisce, inoltre, un eccellente risparmio di carburante, fino a 36 litri per 50 ettari rispetto ai concorrenti di riferimento a fronte di un costo totale di proprietà inferiore
".
 

 
Il mercato chiede, Bridgestone risponde
La proposta della casa costruttrice giapponese segue quello che è un andamento di mercato ormai consolidato e caratterizzato da una crescente richiesta rivolta a equipaggiamenti più grandi, più potenti e più specializzati.
 

Costante e stabile è il processo di 'radializzazione' degli pneumatici di categoria premium per i trattori, che sposta visibilmente l'asse della domanda di pneumatici convenzionali a favore di quelli radiali ma che incrementa anche la richiesta delle misure XL e 65, portandole dai 13 punti percentuali che ne caratterizzavano il contributo sul totale della domanda nel 2004 ai 25 punti percentuali segnati nel 2014 e destinati a salire, secondo le previsioni di mercato, a 28 nel 2019.
 

 
Un'evoluzione nel primo equipaggiamento di macchine che John Deere conferma attraverso un accordo stipulato con Bridgestone: nel 2015, il nuovo pneumatico VT-Tractor sarà disponibile in esclusiva per il brand americano. A partire dal prossimo anno sarà disponibile anche per altri brand.

All'avanguardia e multimediali
Oltre a offrire uno pneumatico figlio di una tecnologia all'avanguardia, Bridgestone tiene il passo anche per quanto riguarda il nuovo modo di operare dell'agricoltore moderno grazie a una applicazione per smartphone, Tyre Pressure App, dedicata ai VT Tractor.
Per il funzionamento ottimale di questo nuovo pneumatico,  la bassa pressione è un fattore chiave. L'App segnala il giusto valore di gonfiaggio in funzione della dimensione dello pneumatico, della velocità di lavoro e del carico.
 

 
"Non è così pratico consultare manuali tecnici in carta stampata mentre si lavora sul campo - ha spiegato Harald Van OOteghem, senior manager marketing planning - e per questo, considerata la crescente popolarità degli smartphone, Bridgestone ha colto l'opportunità di offrire agli agricoltori uno strumento comodo e potente, utilizzabile in qualsiasi luogo".
 

 
Contemplata dall'App anche l’opzione cerchi stretti NRO-Narrow rim option, il nuovo standard sperimentale sviluppato da Bridgestone che prevede per i pneumatici VT-Tractor con il marchio NRO la possibilità di montare sia cerchi stretti che quelli normalmente utilizzati e richiesti dall'ente tecnico dei fabbricanti europei Etrto per le rispettive dimensioni dei pneumatici VF. In questo modo, è possibile beneficiare della tecnologia dei pneumatici VF senza dover investire ulteriormente in cerchi più ampi.

L'applicazione è oggi disponibile per il download su piattaforma iOS e Android in sei lingue: inglese, francese, tedesco, olandese, italiano e spagnolo.

Full line 
Proprio mentre Bridgestone fa il suo ingresso nel mondo agricolo, Firestone continua a soddisfare i bisogni del mercato dei trattori europei con una nuova generazione di pneumatici per agricoltura.
Firestone Maxi Traction IF

In primo piano, Maxi Traction Combine per mietitrebbie, caratterizzato da una costruzione speciale dei fianchi per una maggiore flessione da cui si genera una più ampia impronta a terra, il Performer Row Crop per macchine irroratrici con cintura in acciaio che ne determina maggior capacità di carico per l'uso su macchine irroratrici con cisterne più grandi, e il Maxi Traction IF per i trattori moderni, veloci e potenti, dotato di ampia impronta a terra per offrire minore compattazione del terreno e ottima trazione

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.353 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner