La Regione Campania - Assessorato Agricoltura - ha pubblicato i bandi del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022 previsti per il mese di febbraio, finanziati con i fondi del periodo transitorio 2021-2022, per complessivi 8,3 milioni di euro e che riguardano i regimi di aiuto dei programmi di promozione dei prodotti di qualità, della prevenzione dei danni da calamità naturale e dell'imboschimento dei terreni. Il termine ultimo per il rilascio delle domande di sostegno sul portale Sian, per tutte le tre tipologie d'intervento richiamate messe a bando è stato fissato alle ore 16:00 del 31 marzo 2022.

I bandi sono stati emanati "nel pieno rispetto dei tempi stabiliti dal nostro calendario 2022 - sottolinea in una nota l'assessore regionale all'Agricoltura Nicola Caputo: "Si tratta di un'opportunità importante per le imprese del territorio - aggiunge - che ora, grazie alla preventiva calendarizzazione degli avvisi e alle relative preinformative, possono programmare in maniera più razionale le richieste di sostegno, contando su tempistiche certe e procedure istruttorie più rapide". Ecco in breve i bandi appena pubblicati.


Promozione dei prodotti di qualità

Il bando per la tipologia 3.2.1 "Sostegno per attività di informazione e promozione svolte da associazioni di produttori", mette a disposizione circa 2,3 milioni di euro per la realizzazione di azioni volte a sensibilizzare i consumatori del mercato interno (Ue) sulle caratteristiche dei prodotti agricoli e agroalimentari e tutelati dai regimi di qualità: Dop, Igp e Bio. La spesa ammissibile per progetto è compresa fra un minimo di 30mila e un massimo di 700mila euro. In ogni caso, l'importo ammissibile del progetto non potrà superare il 30% del fatturato complessivo rappresentato dall'associazione di produttori beneficiaria. La percentuale massima di aiuto in conto capitale è del 70%, calcolata sulla spesa ammissibile per le attività di informazione e promozione.


Prevenzione dei danni in agricoltura

Il bando sulla tipologia d'intervento 5.1.1 "Prevenzione danni da avversità atmosferiche e da erosione dei suoli agricoli in ambito aziendale ed extra-aziendale" - azione A "Riduzione dei danni da avversità atmosferiche sulle colture e del rischio di erosione in ambito aziendale" ha una dotazione finanziaria che ammonta a 5 milioni di euro. In questo caso per reti antigrandine e relativi impianti, opere di ingegneria naturalistica e canali di scolo, l'aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale con una intensità di contributo pubblico pari all'80% del costo dell'investimento ammissibile per interventi di prevenzione realizzati da singoli agricoltori o società proponenti. Il costo complessivo (somma degli investimenti) ammissibile al contributo è parametrato ad un minimo di 10mila euro ed un massimo di 200mila euro di spesa per agricoltore o società proponente.


Imboschimento dei terreni

Il bando sulla tipologia 8.1.1 "Imboschimento di superfici agricole e non agricole" (primo impianto), mette a disposizione risorse pari ad un milione di euro per la realizzazione di imboschimenti su terreni agricoli e non agricoli con l'obiettivo di contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici, alla difesa del territorio e del suolo, alla prevenzione dei rischi naturali, alla irreggimentazione delle acque nonché alla conservazione e tutela della biodiversità.  In questo caso il contributo in conto capitale ha un'intensità dell'aiuto pari al 100% dei costi di impianto ammessi ed un massimale di 8mila euro ad ettaro.

I bandi sono reperibili nella sezione Psr del Portale Agricoltura e sul portale Psr Campania comunica.

banconote-soldi-euro-by-wolfilser-fotolia-750.jpeg
Rispettato il calendario dei bandi per il biennio di estensione 2021-2022 (Foto di archivio) Fonte foto: © Wolfilser - Fotolia