Psr Marche, il bando per il sostegno alle associazioni di produttori

L'obiettivo è potenziare le forme di aggregazione per migliorare l'efficienza della produzione e della vendita dei prodotti agricoli. A disposizione 1 milione di euro. All'interno il bando completo

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

mani-grano-agricoltori-accordo-cooperazione-by-pointimages-adobe-stock.jpg

Marche, aperto il bando per sostenere le Organizzazioni di produttori agricoli
Fonte foto: © PointImages - Adobe Stock

Le Marche hanno aperto il bando sulla sottomisura 9.1  denominata 'Sostegno alla costituzione di associazioni e Organizzazioni di produttori nei settori agricolo e forestale' per sostenere lo sviluppo di forme di aggregazione in quei comparti dell'agricoltura regionale che sono poco o per niente organizzati.

Come beneficiari il bando si rivolge a Organizzazioni di produttori ed associazioni di Organizzazioni di produttori, ufficialmente riconosciute dalla Regione Marche ai sensi della normativa vigente, con sede legale sul territorio regionale e mette a disposizione un totale di 1 milione di euro.

Tra le finalità del bando ci sono l'adeguamento della produzione e dei prodotti dei soci, commercializzazione in comune dei prodotti, la definizione di norme comuni in materia di informazione sulla produzione, lo sviluppo delle competenze imprenditoriali e commerciali o la promozione e l'organizzazione di processi innovativi.

Inoltre le organizzazioni e le associazioni potranno svolgere altre funzioni rivolte al miglioramento delle fasi di produzione, con la riconversione colturale o varietale e l'introduzione di certificazioni volontarie e di sistemi di produzione a basso impatto ambientale, e il miglioramento delle fasi di lavorazione e trasformazione dei prodotti attraverso l'innovazione tecnologica, la logistica e la riduzione dei costi di produzione.

I contributi saranno calcolati in base a un piano aziendale da presentare insieme al bando, della durata di cinque anni, con un contributo massimo previsto di 450mila euro a progetto per tutto il quinquennio.

Le domande dovranno essere presentate in modalità telematica tramite il portale Siar entro le ore 13:00 del 19 aprile 2019.
Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda alla pagina web dedicata e al testo completo del bando.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.628 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner