Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Fiera agricola mugellana, il successo rinnovato

Grande affluenza di pubblico e soddisfazione di espositori e organizzatori per la 38esima edizione di una delle manifestazioni più sentite del Centro Italia, incentrata quest'anno sempre più sulle produzioni locali

fiera-mugellana-corteo-logo-by-fiera-agricola-mugellana-jpg.jpg

Un momento del corteo con gli animali nel centro di Borgo San Lorenzo
Fonte foto: Fiera Agricola Mugellana

Si è chiusa la scorsa domenica con un nuovo successo di pubblico la 38esima edizione della Fiera agricola mugellana, che non ha risentito nemmeno del meteo non bellissimo del fine settimana, con una affluenza particolarmente numerosa registrata proprio domenica, l'ultimo giorno.

Tante le iniziative nei quattro giorni e tante le proposte di espositori e allevatori provenienti da tutta Italia, con attenzione particolare alla produzione locale e alle razze e varietà autoctone.

La manifestazione, organizzata dal Gal Start, insieme al comune di Borgo San Lorenzo con la collaborazione dell'Arat, l'Associazione regionale allevatori della Toscana, e delle associazioni di categoria , ha visto trai suoi momenti più importanti il convegno inaugurale e la mostra zootecnica dedicata alla razza Limousine.

Un appuntamento, quello dedicato alla Limousine, che si ripete da anni e che in questa edizione ha coinvolto l'intero paese, con una suggestiva sfilata dei capi vincitori delle varie categorie, ai quali si sono aggiunti anche esemplari di altre razze.

Il corteo, accompagnato dai canti dei maggiaioli della Pieve di Borgo San Lorenzo, e guidato dal sindaco Paolo Omoboni, e dal vicesindaco Enrico Paoli, ha visto gli animali attraversare il centro per concludere la loro sfilata davanti al municipio di piazza Dante. Il tutto concluso con una allegra e ricca grigliata nei giardini antistanti, che ha ulteriormente valorizzato i prodotti della filiera corta.

Per il sindaco uno degli scopi della fiera è ribadire l'importanza dell'agricoltura e della zootecnia nel Mugello, perché l'evento non è solo una vetrina e un mercato, ma un modo per far conoscere e valorizzare le aziende agricole locali, un patrimonio unico con molteplici valenze, non ultimo quella di presidio del territorio.

Aziende che, come ha ricordato il sindaco, hanno saputo innovare e rinnovarsi, puntando molto anche sul biologico che arriva anche sulle tavole delle mense scolastiche, che sono state le prime e tuttora anche le poche, ad avere la carne rossa del territorio.

Soddisfazione per l'ottima riuscita della manifestazione la esprime anche il vicesindaco e assessore all'Agricoltura ed attività produttive, Enrico Paoli, che si è detto contento della gestione organizzativa da parte del Gal Start e di tutti gli attori in campo, ma anche di come Borgo San Lorenzo ha risposto ad un evento che ha portato in quattro giorni migliaia di persone all'interno del capoluogo, superando le difficoltà logistiche e vedendo la cosa come opportunità.

Per questo Paoli ha detto che è già iniziato il lavoro per l'organizzazione della prossima edizione nell'ottica di un continuo miglioramento di nuove sfide da porsi e affrontare.

E anche il direttore del Gal Star, Stefano Santarelli, condivide la soddisfazione per il successo della manifestazione, in particolare per la buona riuscita delle novità introdotte, a partire dall'allargamento degli spazi, la riqualificazione di alcune aree e la divisione degli espositori per settori merceologici.

Per Santarelli dalla fiera esce il quadro di un'agricoltura mugellana forte e viva che sa fare squadra e puntare su proprie eccellenze.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner