Lago di Massaciuccoli, soluzione d'emergenza per riprendere l'irrigazione

La regione Toscana ha deciso di alimentare il lago in provincia di Lucca con l'acqua del fiume Serchio per garantire un minimo di irrigazione a 500 ettari di coltivazioni. Una misura straordinaria che potrebbe non bastare

Matteo Giusti di Matteo Giusti

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

lago-massaciuccoli-paesaggio-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg.jpg

Il lago di Massaciuccoli al tramonto
Fonte foto: © Matteo Giusti - AgroNotizie

Il lago di Massaciuccoli ha ripreso a dare acqua per l'irrigazione dei terreni intorno. O meglio hanno riniziato a prendergliela, anche se la situazione non è migliorata.

Perchè il lago, il più grande lago costiero della Toscana, a parte qualche polla di poca portata, è alimentato solo dalle acque piovane che confluiscono dalle colline d'intorno. E continua a non piovere.

Alcuni giorni fa il Consorzio di bonifica Anbi Toscana Nord aveva deciso il blocco dei prelievi idrici per l'agricoltura a causa della siccità che ha portato il lago a un livello molto basso, fino a raggiungere 30 metri sotto il livello del mare.

Ma la situazione non è migliorata nemmeno per le coltivazioni della bonifica intorno al lago, circa 500 ettari a rischio di un danno di produzione rilevante.

Così in una riunione in regione l'assessore all'Agricoltura Marco Remaschi e i vertici del Consorzio di bonifica hanno deciso di riprendere gli attingimenti dal lago, rinsanguandolo con acqua pompata dal fiume Serchio che scorre lì a pochi chilometri.

Un'idrovora ora immette nel lago 250 litri di acqua al secondo per 12 ore al giorno e gli agricoltori potranno attingerne 170 litri al secondo, sempre per un massimo di 12 ore, garantendo acqua ai campi e al delicato ecosistema del lago.

Una soluzione straordinaria e costosa, anche dal punto di vista ambientale, perché anche il Serchio è in secca. Una situazione che dovrà essere costantemente monitorata, tenendo conto del livello del fiume e del lago.

Ma se continua a non piovere gli attingimenti saranno ridotti ancora.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Toscana

Autore:

Tag: irrigazione siccità acqua

Temi caldi: Sos siccità 2017

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 203.193 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner