Ortofrutta, a Shanghai nasce Mac Fruit Attraction China

Prima edizione della rassegna ortofrutticola cinese all'interno di Horti Asia, frutto della collaborazione fra Cesena Fiera e Fiera di Madrid

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

ortofrutta-frutta-verdura-biologico-by-monticellllo-fotolia-7501.jpeg

L'ortofrutta italiana guarda sempre di più al mercato cinese
Fonte foto: © monticellllo - Fotolia

Dal 22 al 24 novembre 2017, presso il Convention and Exhibition Centre di Shanghai, andrà in scena la prima edizione di Mac Fruit Attraction China, frutto della collaborazione tra Ifem e Cesena Fiera, con Vnu Exhibitions Asia. La rassegna ortofrutticola orientale rappresenterà così un luogo di incontro tra gli operatori asiatici e il commercio internazionale di frutta e verdura.

La Cina è considerata un mercato strategico per il suo altissimo potenziale di sviluppo, pertanto questa nuova piattaforma sarà un’opportunità di business interessante per le imprese partecipanti, che avranno così la possibilità di sviluppare contatti e partnership nel mercato cinese. Mac Fruit Attraction China si terrà nell’ambito di Horti Cina, così articolata in quattro sezioni: Horti Seed, rivolta alla filiera sementiera; Horti Tech, dedicata alla tecnologie per la produzione; Ifresh, per l’industria cinese di frutta e verdura, e naturalmente appunto Mac Fruit Attraction China, con la filiera ortofrutticola internazionale.

Mac Fruit Attraction China rappresenta un’altra tappa per l’internazionalizzazione, dopo la creazione di Mac Fruit Attraction a Il Cairo, che quest’anno giunge alla seconda edizione (22-24 aprile 2017). La scelta della Cina, all’interno della strategia della Fiera di Cesena e della Fiera di Madrid, non è casuale.

Infatti, dal punto di vista dei dati, l’export di frutta e verdura da parte dell’Ue verso la Cina nel 2015 ha registrato un valore di 36,3 milioni di euro, con mele e pere come principali prodotti esportati, seguiti dagli agrumi. In forte crescita i dati 2016 a fine novembre ha visto il fatturato dell’export verso il mercato cinese a 45,6 milioni di euro, con il kiwi come prodotto principale esportato.

Grande soddisfazione per questa partnership – sottolinea il presidente di Macfrut Renzo Piraccini - in quanto offre un’opportunità unica per espandersi nel grande mercato cinese. Questo progetto rappresenta un ulteriore passo in avanti nella nostra strategia per accrescere l’internazionalizzazione dell’ortofrutta made in Italy”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Macfrut

Autore:

Tag: frutticoltura ortofrutta import/export fiere mercati macfrut made in italy

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.517 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner