Psr 2007-2013, Basilicata al lavoro per sbloccare 30,3 milioni

Oggi 9 ottobre convocati oltre 100 sindaci a Potenza. Firmati decreti di finanziamento per 5 milioni

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

braia-conferenza-stampa-alluvioni.jpg

Luca Braia, assessore all'Agricoltura della Basilicata
Fonte foto: © Regione Basilicata

L’assessore regionale alle Politiche agricole e forestali della Basilicata, Luca Braia, ha convocato a Potenza per stamattina alle 9.30 nella sala “Inguscio” della Regione una riunione con i sindaci e gli amministratori dei comuni lucani interessati dalle misure 125 e 321 del Programma di sviluppo rurale della Basilicata 2007-2013.
Con lo scopo di scongiurare il disimpegno automatico delle risorse del Fondo europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale sottesi a ben 30,3 milioni di euro di spesa pubblica, pari al 20,68% dell'esborso necessario a scongiurare il rientro a Bruxelles del Feasr.

All’ordine del giorno lo stato di avanzamento della misura 125 sia per l’Azione 1 B a sostegno dell’ammodernamento e dell’adeguamento funzionale della rete acquedottistica rurale – un parco progetti approvati da 9,4 milioni di euro - che per l’Azione 4 di adeguamento, ristrutturazione e messa in sicurezza della rete viaria rurale, che vede in campo progetti approvati per altri 15 milioni di euro.

Riguardo la misura 321 Azione 2 del Psr Basilicata 2007-2013, più di 100 sindaci hanno firmato oggi i decreti per il finanziamento dei progetti per il miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni rurali.
Sono infatti 161 le domande ammesse e finanziabili per più di 100 comuni: fanno altri 5,9 milioni di euro.

“Emerge la necessità di fare il punto - dichiara l’assessore Luca Braia - con i comuni interessati dai progetti di miglioramento di strade e acquedotti rurali per affrontare insieme le criticità ancora esistenti, verificare lo stato delle attività intraprese e accelerare quindi la spesa, in vista della imminente conclusione della vecchia programmazione”.

Braia inoltre sottolinea: "Allo stesso tempo la celerità fortemente voluta per le istruttorie della misura 321, permette da domani a più di 100 comuni della Basilicata, con la consegna dei decreti, di avviare i lavori di miglioramento a soli due mesi dal bando”.

Braia infine conclude “E’ doveroso da parte mia il ringraziamento a tutta la struttura dipartimentale che sta lavorando incessantemente per consentire, nei ristretti tempi previsti, la realizzazione delle attività del Psr 2007-2013 evitando il disimpegno e avviare la nuova programmazione oramai in vista di approvazione”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: unione europea psr sviluppo rurale

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner