Domini internet, Usa cedono controllo

Decisione annunciata dal Dipartimento americano del Commercio a favore di una comunità globale. Il ministro Martina: "Nessario garantire difesa delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche italiane"

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agricoltura-internet-200703081.jpg

Domini internet, passaggio storico

Storica svolta sul web: il governo Usa ha annunciato di essere pronto ad abbandonare il controllo nell’assegnazione dei nomi e dei domini su internet, in favore di una governance globale della rete.
Il Dipartimento Usa nazionale telecomunicazioni (Ntia) intende avviare una fase di transizione con la quale cedere il controllo dei domini generici di primo livello, fin qui gestito dall’Internet corporation for assigned names and numbers (Icann), ente privato di diritto californiano, a una “comunità globale di attori”.

“Quello dimostrato dalle autorità statunitensi rappresenta un importante segnale di apertura dovuto anche al crescente numero di Paesi, organizzazioni internazionali e stakeholders, che hanno manifestato le loro preoccupazioni sulle assegnazioni dei nuovi domini generici di primo livello e in generale sull’attuale governance di internet. La dimensione globale che ha assunto la rete internet, richiede, infatti, una gestione differente da quella che ha contraddistinto i suoi primi 25 anni di attività e si deve basare su un coordinamento fra le amministrazioni pubbliche a livello italiano, europeo e internazionale".

Ha commentato così il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina.

“Accanto allo sforzo messo in campo finora per migliorare il funzionamento e la fruibilità globale della rete, oggi si impone l'affiancamento, altrettanto importante, degli esperti e delle amministrazioni pubbliche, rispetto in primo luogo ai settori legati alla salute, alla tutela dei diritti dei consumatori-navigatori della rete, alla concorrenza, all’antitrust, alle posizioni dominanti sul mercato virtuale e alla proprietà intellettuale - ha proseguito Martina -. A proposito di questo ultimo punto, sono convinto che sia necessario garantire un’attenzione specifica alla difesa delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche, che sono il fiore all'occhiello dello straordinario patrimonio agroalimentare italiano danneggiato da fenomeni di contraffazione internazionale. “Alla luce delle recenti novità presentate dagli Usa, auspico vivamente che il meccanismo di assegnazione dei nuovi domini generici di primo livello, avviato da Icann nel corso del 2013, abbia una pausa di riflessione”.

“Bisognerà fare in modo, a partire dalla prossima sessione del Governamental advisory committee (Gac) a Singapore dal 23 al 27 marzo, che ci sia una approfondita analisi. E saranno sicuramente necessarie le informazioni che la delegazione statunitense fornirà, soprattutto in merito alla definizione di comunità globale di attori, in quanto non è ancora chiaro cosa si intenda per comunità globale di attori. Mi impegnerò -  ha continuato il ministro Martinaad assicurare che a livello di Governo siano date istruzioni in tal senso alla delegazione italiana che parteciperà ai lavori".

Per tutelare il consumatore/navigatore e il mercato interno, il ministro porterà i temi dell'assegnazione dei nuovi domini generici di primo livello e della governance di internet all'attenzione del presidente del Consiglio dei ministri e dei ministri competenti, in particolare dello Sviluppo economico Federica Guidi, degli Affari esteri Federica Mogherini, del sottosegretario del Mise, Antonello Giacomelli e del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche europee, Sandro Gozi, "visto che la stessa Commissione europea, l'11 febbraio scorso, ha pubblicato la comunicazione ‘Internet Policy and Governance Europe's role in shaping the future of Internet Governance’", ha concluso Martina.

Fonte: Mipaaf - Ministero delle politiche agricole alimentari forestali

Tag: leggi e decreti internet marchi di tutela

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.316 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner