Lazio, 4,5 milioni per gli investimenti energetici

Lo stanziamento sarà diviso su due bandi Psr per il miglioramento dei sistemi energetici o la realizzazione di nuovi impianti e sarà aperto a tutte le aziende agricole della regione

biogas-impianti-bioenergie-biocarburante-fonti-rinnovabili-by-maren-winter-fotolia-750.jpeg

Biogas, anche la realizzaione di digestori sarà finanziata nei nuovi bandi del Lazio
Fonte foto: © Maren Winter - Fotolia

La Regione Lazio ha stanziato 4,5 milioni di euro per i bandi della misura 4.2 del Programma di sviluppo rurale dedicati al miglioramento dell'efficienza energetica e l'approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili.

Lo ha annunciato in una nota l'assessorato all'Agricoltura, promozione della filiera e della cultura del cibo, ambiente e risorse naturali della regione.

Nello specifico i soldi andranno su due azioni del Psr: 3 milioni di euro all'azione 4.2.2 che sostiene interventi per audit energetico (cioè valutazioni e consulenze indipendenti), il miglioramento dell'efficienza di sistemi di alimentazione elettrica, isolamento energetico, acquisto di impianti, hardware e software ed simili; e 1,5 milioni di euro per l'azione 4.2.3 che sostiene invece interventi per la realizzazione di digestori, gruppi elettrogeni, impianti di collegamento, vasche di raccolta digestato, impianti di recupero e distribuzione energia.

I contributi saranno rivolti a imprese di qualsiasi dimensione e, per entrambe le sottomisure, sarà riconosciuto un contributo fino al 40% delle spese sostenute, contributo aumentabile al 60% nel caso di progetti collegati ad una fusione di organizzazione di produttori e ridotto al 30% nel caso di imprese grandi o intermedie.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.413 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner