Cogenerazione, nasce AB Energy International

La nuova realtà del Gruppo AB ha sede a Innsbruck e sarà punto di riferimento operativo e strategico

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

gruppo-ab-energy.jpg

AB Energy International, nuove sinergie per la cogenerazione

Il Gruppo AB non si ferma alla crescita a due cifre cifra del 2012 (con un fatturato di 180 milioni di euro) e rilancia puntando al mercato globale con la nascita ad Innsbruck della nuova realtà AB Energy International.
La creazione della nuova società conferma la volontà del Gruppo di diventare player globale nel settore della produzione di energia distribuita, cogenerazione industriale da gas naturale, biogas, gas speciali.
AB Energy International sarà punto di riferimento operativo e strategico delle sei sedi del Gruppo AB già operative nel Vecchio Continente e sarà la base per l’ulteriore sviluppo anche in altri continenti e in particolare in Brasile e Nord America nell’immediato futuro.

La scelta strategica di Schwaz in Austria come base operativa dello sviluppo internazionale è data dal fatto che i paesi di lingua tedesca sono il riferimento a livello mondiale delle tecnologie legate al settore della cogenerazione. Inoltre questo nuovo sviluppo, oltre ad azioni dirette su nuovi mercati, porterà ad un rafforzamento delle partnership con GE Jenbacher che proprio in Austria ha la sua sede mondiale.

Oltre ad AB Holding i soci fondatori di AB Energy International sono Mario Pipitone, socio storico di AB Energy;  Eugen Laner, trenta anni in GE Jenbacher, leader mondiale nella produzione di motori a gas;  Enzo Losito Bellavigna partner di GEA Consulenti di Direzione e presidente del Massachusetts Institute of Technology in Italia, membro del Comitato Strategico del Gruppo AB.


Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.555 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner