Ad Eima International 2022, in luce accanto ai trattori di medio alta potenza e agli specializzati, tante nuove attrezzature per la preparazione del terreno e la semina in campo aperto o tra i filari.

 

KUHN, grande potenziale

KUHN Italia ha proposto al pubblico di Eima l'erpice rotante HR 6042 R da 6 metri e la seminatrice Isobus SH 600 montata sul coltivatore Optimer XL 6000. Utilizzabile con trattori fino a 460 cavalli, HR 6042 R assicura elevata produttività anche in condizioni intensive grazie a robusti rotori esenti da manutenzione, cambio centrale rinforzato e linea di trasmissione protetta da 2 frizioni a camme.

 

Guarda la fotogallery delle nuove attrezzature per lavorazione e semina ad Eima 2022

Nuove attrezzature per lavorazione e semina ad Eima 2022

 

Con peso ottimale e design studiato per facilitare la manutenzione, l'erpice pieghevole può lavorare in posizione fissa o flottante, dove ognuna delle sue 2 parti si muove verso l'alto in modo indipendente per seguire il terreno. È disponibile con denti DuraKUHN o con i più resistenti Durakarb e abbinabile ai rulli Maxicrumbler, Maxipacker o Megapacker.

 

Ideale per lavorazione e semina di cover crop o cereali in un solo passaggio, SH 600 è costituita da tramoggia da 600 litri, dosatore volumetrico Venta e fungo di distribuzione con 16, 24 o 30 uscite. La principale novità è il protocollo Isobus con funzione Task Controller che permette la lettura di una mappa di prescrizione e quindi, la semina a rateo variabile. SH 600 Isobus e Optimer XL 6000 con monitor CCI e telemetria KUHN Connect formano un cantiere 4.0.

 

Maschio Gaspardo, trio di attrezzature Isobus

Isobus al centro anche nello stand di Maschio Gaspardo con l'erpice rotante Jumbo 8000 Isotronic da 8 metri, in livrea nera. Con richiesta di potenza da 310 a 550 cavalli, il modello comunica con il trattore mediante presa Isobus e lavora senza problemi ogni terreno sfruttando il sistema Power Hub per la salvaguardia di rotori, cuscinetti Blindato per i rulli, il sistema Salvacardani, un sistema per la misurazione della potenza assorbita e sensori per la stima della temperatura delle scatole centrali.

 

Guarda il video sulle nuove attrezzature ad Eima 2022

 

Sempre Isobus, è la seminatrice combinata Opera 600 Isotronic, in grado di eseguire la semina a rateo variabile. Una tramoggia pressurizzata da 5.100 litri, che può contenere 2 tipi di semi o semente e concime, alimenta la barra XForce con 48 file e interfila di 12,5 centimetri. Precedono la barra un rullo anteriore optional, 2 ranghi di dischi a supporto singolo, assolcatori del concime e una fila di ruote posteriori.

 

Rappresentante delle seminatrici di precisione Isobus, la Chrono 800 garantisce alte prestazioni anche a velocità di 15 chilometri orari. Merito della tramoggia da 3mila litri per concime, della tramoggia centralizzata da 960 litri per semente e del telaio trainato ad ali pieghevoli e flottanti che permette di passare da 12 a 16 file di semina mantenendo l'interfila di 70 o 75 centimetri. Il trasporto pressurizzato di semi e concime assicura una distribuzione uniforme.

 

MaterMacc MS 9100 FF Elektro: elemento all'avanguardia

Altrettanto performante, la seminatrice di precisione MS 9100 Front Folding Elektro di MaterMacc mantiene lo stesso telaio della 8100 Elektro ma monta il nuovo elemento di semina MS9000 con serbatoio da 50 litri e microgranulatore da 25 litri (optional) ad attivazione elettrica e Isobus.

 

Seminatrice di precisione MS 9100 Front Folding Elektro di MaterMacc

Seminatrice di precisione MS 9100 Front Folding Elektro di MaterMacc

 

L'MS9000 si distingue dall'elemento MS8000 per il maggiore carico al suolo: si va da 115 chilogrammi, ideale per minima lavorazione e semina diretta, fino a un massimo di 250 chili. È proposto con un disco Turbo o uno spartiresidui rotativo installati anteriormente e, posteriormente, con una ruota dentata rompicrosta e un ruotino premiseme. Sotto il serbatoio il distributore Plus, azionato da un motore elettrico, permette di distribuire i semi a velocità massima di 14 chilometri orari.

 

Da Kverneland macchine per ogni esigenza

Nello spazio espositivo da oltre 1.000 metri quadri di Kverneland Group Italia abbiamo visto da vicino la tramoggia frontale f-drill compact con capacità di 1.600 litri, abbinabile a diverse attrezzature posteriori e Isobus compatibile. f-drill è ordinabile con un distributore Eldos per la gestione di barre da 4-8 file o con 2 distributori per barre da 12-16 file.

 

Aratro reversibile Kverneland 2501 S i-Plough con sistema Isobus

Aratro reversibile Kverneland 2501 S i-Plough con sistema Isobus

 

Accanto a f-drill l'aratro reversibile portato a 6 corpi 2501 S i-Plough con Isobus che permette di controllare tutto dalla cabina e di gestire al meglio l'aratura, il trasporto, le mappe dei campi e la connessione al trattore. Chi preferisce il minimum tillage alle lavorazioni convenzionali, ha apprezzato il coltivatore trainato Enduro Pro 4000T da 4 metri capace di lavorare, livellare e consolidare il terreno in un solo passaggio mediante 3 file di denti e vari tipi di rulli.

 

Väderstad Carrier XT, versatilità estrema

Della svedese Väderstad, il coltivatore a dischi Carrier XT 425 da 4,25 metri in mostra ad Eima è il più piccolo di una nuova Serie composta anche da modelli da 5,25 e 6,25 metri. Facilmente impostabile dalla cabina del trattore senza dover regolare il terzo punto del trattore, il nuovo arrivato si presta bene alle lavorazioni superficiali come pure a quelle più profonde grazie a vari accessori frontali, dischi inclinati e rulli packer singoli o doppi.

 

Coltivatore a dischi Carrier XT 425 di Väderstad

Coltivatore a dischi Carrier XT 425 di Väderstad

 

La disposizione ad X dei dischi consente l'annullamento delle forze laterali, mentre la loro inclinazione regolabile sulle 2 file, migliora le performance di taglio a basse profondità nonché la precisione a profondità maggiori. Disponibili dischi da 450 millimetri, TrueCut da 470 millimetri o CrossCutter con lame, tutti realizzati in acciaio V-55.

 

Alpego: ancora più scelta

Alpego è approdato a Bologna con la tramoggia frontale AS Pro che - utilizzabile con trattori dai 100 cavalli in su - può contenere da 1.400 a 1.900 litri e rifornire barre posteriori da 3 a 6 metri. Plus della soluzione sono il controllo elettronico Isobus, la tramoggia in acciaio Inox con profilo smussato che migliora la visibilità del 20% e il dosatore volumetrico Dosal con nuovo motore elettrico da 250 W che gestisce diversi tipi di semi o fertilizzanti.

 

Novità per la lavorazione è la fresatrice pieghevole Poker da 5 metri, in edizione limitata esclusiva per Eima. Collegabile a trattori da 130 a 260 cavalli, Poker lavora il terreno con efficienza sfruttando la potenza trasmessa dal centro a 4 semi rotori tramite una doppia trasmissione centrale con ingranaggi in bagno d'olio e con cambio di velocità. I semi rotori dotati di 6 zappe rinforzate con controflangia e il telaio in acciaio di alta qualità sono molto resistenti.

 

Fresatrice pieghevole Alpego Poker in limited edition ad Eima 2022

Fresatrice pieghevole Alpego Poker in limited edition ad Eima 2022

 

Anteprima anche per la trinciatrice laterale TL50 da 2,2 metri, progettata per lavorare posteriormente o lateralmente a trattori da 100 a 220 cavalli. TL50 trincia erba, residui vegetali, cespugli e sarmenti risultando ideale per la pulizia di estese aree verdi, superfici incolte e bordi strada. Da segnalare l'elevato spostamento laterale idraulico, il sistema antiurto elastico no-stop che ammortizza i colpi e l'inclinazione da +90 a -65 gradi che permette manutenzioni sicure di argini e siepi.

 

Berti Land P BioG per il riuso delle biomasse

Dalla collaborazione tra Berti e BioG, azienda austriaca specializzata nello sviluppo di energie rinnovabili, è nata la trinciatrice pieghevole Land P BioG da 6 metri che esegue in un unico passaggio la trinciatura e l'andanatura dei residui di coltivazione destinati alla raccolta e al successivo uso in centrali a biomassa.

 

Trinciatrice pieghevole Land P BioG tra le novità di Berti

Trinciatrice pieghevole Land P BioG tra le novità di Berti 

 

Con richiesta di potenza da 180 a 300 cavalli, Land P BioG - dotata di mazze T2 o coltelli YT2 - facilita il recupero dei sottoprodotti agricoli, oltre a permettere il miglioramento della gestione dei nutrienti in campo, la riduzione dei parassiti e il contenimento delle muffe nelle colture successive.

 

Celli, focus su trinciatura e lavorazione

L'ultima proposta di Celli è la trinciatrice Scorpio S che, caratterizzata da larghezza fino a 2,5 metri, assicura massime performance con trattori da 100 cavalli. Il suo equipaggiamento include un martinetto idraulico per lo spostamento laterale di 60 centimetri e un rullo posteriore o ruote posteriori autosterzanti (in opzione).

 

Celli Maxi 300 in combinazione con la seminatrice pneumatica Storm 1300

Celli Maxi 300 in combinazione con la seminatrice pneumatica Storm 1300

 

Sotto i riflettori anche l'erpice rotante fisso Maxi 300 da 3 metri, ora combinato con la seminatrice pneumatica Storm 1300. Ideale per lavorare il terreno e seminare in un unico passaggio, il nuovo modello possiede un telaio scatolato e organi di trasmissione che garantiscono, rispettivamente, rigidità e resistenza alle sollecitazioni.

 

Erpici Frandent: lavoro "Eternum"

Tra i nuovi erpici rotanti, segnaliamo i modelli Eternum HN, HR e HS di Frandent con larghezze di lavoro tra i 2,5 e i 4 metri. Tutti i nuovi arrivati, in livrea grigio antracite al posto che rossa, sono pensati per operatori professionali.

 

Nuovo erpice Eternum di Frandent in livrea grigio antracite

Nuovo erpice Eternum di Frandent in livrea grigio antracite

 

Integrabili con seminatrici pneumatiche, gli erpici possiedono 4 rotori per metro, montati su cuscinetti a rulli conici e dotati di scatola rinforzata, e nuovi telai che assicurano elevata resistenza anche nelle condizioni più difficili. Le potenze richieste vanno dai 160 cavalli dell'Eternum HN ai 300 cavalli del modello HS.

 

Soluzioni Nobili per patate e colture specializzate

Ad Eima 2022 non sono mancate nuove attrezzature per colture orticole o specializzate, come le trinciatrici Triturator BFP 320 e 370 di Nobili. I 2 modelli trinciano le foglie di patata su 4 file da 75-80 o 90 centimetri usando un rotore con coltelli speciali che seguono il profilo dei cumuli e triturano solo la parte erbacea senza intaccare la sommità del terreno. L'alta velocità periferica degli utensili crea un effetto di aspirazione che consente di trinciare tutto il materiale presente.

 

Le BFP assicurano un ottimo adattamento alla superficie mediante 2 ruote posteriori di lavoro regolabili in altezza e un'alta resistenza all'usura grazie a protezioni laterali del telaio e alla lamiera di consumo interna alla camera di trinciatura. Possibile l'installazione di 4 ruote di pressione (una per cumulo) che permettono di compattare il terreno dopo la trinciatura preservando i tuberi.

 

Nobili Triturator BFP 370 per la trinciatura di foglie di patata

Nobili Triturator BFP 370 per la trinciatura di foglie di patata

 

Nuova anche la trincia Triturator SDS 2800 che - proposta nelle versioni da 2,6-2,8-3,1 metri con scarico bilaterale - esegue la pacciamatura sottochioma con erba, residui di potatura, cover crops e la contemporanea pulizia interfilare in oliveti, frutteti e vigneti. La doppia coclea di grandi dimensioni e l'ampia apertura frontale, permettono di gestire elevate quantità di materiale e creare andane simmetriche I 2 cofani facilitano le operazioni di manutenzione.

Questo articolo appartiene alla raccolta: