Motori Kohler KSD nel segno della flessibilità

I nuovi propulsori KSD 1403NA, 1403TC e 1403TCA, con potenze di 19 kW, sono utilizzabili su diverse macchine e in differenti mercati grazie al layout modulare e alla possibilità di upgrade on the go

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

kohler-ksd-1403tca-2021.jpg

Kohler KSD 1403 TCA, nuovo modello dotato di turbocompressore con aftercooler
Fonte foto: Kohler Engines

Trasformare la complessità in semplicità è un compito arduo. Kohler ci è riuscita realizzando la nuova famiglia di motori KSD, Kohler Small Displacement, che - con opportuni adattamenti - non solo è conforme a molteplici normative sulle emissioni e quindi utilizzabile in qualsiasi parte del mondo, ma è anche compatibile con diverse macchine.

Sviluppata dal produttore con approccio globale e client oriented, la Serie KSD comprende i modelli common rail a tre cilindri KSD 1403 NA (naturally aspirated), 1403 TC (turbocharged) e 1403 TCA (turbocharged con aftercooler) con cilindrata da 1,4 litri e potenza sotto i 19 kilowatt. I tre propulsori - affiancati da altri nei prossimi anni - sono versatili ed avanzati poiché integrabili con i sistemi elettronici dei macchinari, ampiamente personalizzabili e capaci di scambiare dati.


Nuovo motore Kohler KSD 1403 NA
Nuovo motore Kohler KSD 1403 NA

 

Motori dalle performance stupefacenti

I modelli KSD a gestione elettronica - semplici da usare e presto disponibili nelle versioni a benzina e propano - assicurano una potenza massima di 18,4 kilowatt (25 cavalli) a 3mila giri al minuto e coppie massime di 90 newtonmetri a 1.800 giri al minuto (1403 NA), 105 newtonmetri a 1.500 giri al minuto (1403 TC) o 120 newtonmetri a 1.400 giri al minuto (1403 TCA). Inoltre, come i KDI, si adattano allo Stage V in Europa, nonché alle normative sulle emissioni di Nord America, India, Cina, Giappone e Corea. Disponibili anche versioni dedicate per i Paesi meno regolamentati.

I KSD sono così performanti e reattivi per merito dei componenti durevoli e adatti a diverse applicazioni, del sistema di iniezione elettronica pensato per ottimizzare il dosaggio del carburante e del sistema di combustione migliorato. L'iniezione indiretta con gestione tipica dell'iniezione diretta garantisce alte prestazioni in qualsiasi condizione e un'eccellente risposta al carico. Inoltre, l'operatore può usare le macchine a bassi giri con notevoli risparmi di carburante e nel massimo comfort con vibrazioni e rumorosità minimizzate.


Alte prestazioni garantite con i motori Kohler KSD
Alte prestazioni garantite con i motori Kohler KSD

 

Montaggio e manutenzione, mai così semplici

I nuovi motori Kohler si distinguono anche per la possibilità di adattamento a macchine di diversi settori, già esistenti o in fase di sviluppo. Possono essere montati su trattrici agricole, pale ed escavatori, muletti, generatori di energia, ma anche rasaerba, compressori e dumper.

Quando installati, i KSD regolano la velocità e hanno l'autostop, il settaggio personalizzato dell'acceleratore e il controllo della velocità della ventola. Inoltre, permettono ai gestori dei macchinari di eseguire la geolocalizzazione, il controllo remoto e la diagnostica a distanza, consentendo la manutenzione predittiva.

Il montaggio dei propulsori non richiede nessuna riprogettazione dei mezzi poiché presentano una ventola di raffreddamento con posizione adattabile, il controllo elettronico che permette l'integrazione della comunicazione CAN Bus, delle notifiche di errore, della diagnostica remota dei macchinari e l'opzione doppio lato service. Quest'ultima consente il posizionamento del filtro dell'olio, dell'asta di livello e del filtro del carburante sul lato preferito. L'intervallo di cambio per i filtri dell'olio e del carburante è pari a oltre cinquecento ore.


Motore turbocharged Kohler KSD 1403 TC
Motore turbocharged Kohler KSD 1403 TC


L'olio viene cambiato a intervalli prolungati grazie alla combustione pulita che - ottenuta tramite il redesign delle fasce del pistone e dell'apposito sistema di ventilazione del basamento - genera ridotti consumi ed evita la diluizione e la contaminazione da fuliggine dell'olio. Oltre alla ridotta manutenzione, la garanzia di tre anni o fino a 6mila ore riduce le preoccupazioni per gli utilizzatori dei KSD, dotati anche di punterie idrauliche e cinghia Poly-V con intervallo di servizio di 2mila ore.

KSD: libertà di personalizzazione

Ultima chicca dei motori Kohler è l'ampia scelta di opzioni che permettono di realizzare la propria versione di KSD. Costruttori e distributori possono richiedere la terza Pto, la ventola di raffreddamento con posizione flessibile, una coppa dell'olio da 4,7 litri (da 3,7 litri di serie), un alternatore da 80 o 100 ampere (da 45 ampere di serie), nonché un radiatore e un filtro dell'aria heavy duty.

Tra le altre opzioni disponibili, si segnalano differenti filtri dell'olio per allungare gli intervalli di cambio e il motorino di avviamento per un avvio agevole in condizioni climatiche estreme, anche a basse temperature.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: innovazione macchine agricole trattori tecnologia motori bassa potenza

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 271.211 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner