Landini Mistral 2, salto allo Stage V

Compatti e versatili, i trattori Mistral 2-055 e 2-060 da 49 e 57 cavalli cambiano faccia. Arrivano i motori Kohler Stage V, ma anche l'Engine Memo Switch e il Landini Fleet Management

landini-mistral2-stagev-2021.jpg

Landini Mistral 2, disponibili nelle versioni Standard e Ground Effect GE
Fonte foto: Argo Tractors SpA

Il 2021 è un anno ricco di novità by Landini che - dopo aver lanciato la Serie 4 e il modello 5-085 - a giugno avvia la produzione della linea Mistral 2 in veste Stage V, evoluzione della nota gamma di trattori compatti.

I nuovi modelli Mistral 2-055 e 2-060 mantengono le configurazioni Standard, proposta con piattaforma o cabina, e Ground Effect (GE), solo con piattaforma. La versione GE, con assetto ribassato e pneumatici posteriori da 20 e 24 pollici, offre ridotte altezze da terra di cofano e parafanghi (1.131 e 1.206 millimetri contro i 1.230 e 1.301 millimetri della variante Standard), rivelandosi ideale per il lavoro nel sottochioma o in impianti a tendone.
 

Altezza invariata con i nuovi motori

La principale novità è il propulsore a tre cilindri turbo aftercooled Kohler Stage V da 1.9 litri che - successore del modello Yanmar Tier 3 - sviluppa potenze massime di 49 e 57 cavalli con coppie massime di 180 e 200 newtonmetri, già disponibili a 1.200 giri al minuto.

Per il passaggio all'ultimo standard sulle emissioni, i progettisti di Argo Tractors hanno scelto di installare il sistema di trattamento dei gas di scarico in posizione laterale così da non modificare l'altezza da terra del cofano e da garantire al driver un'ottima visibilità. Ciò rende i Mistral 2 indicati tanto per operazioni in vigneto e frutteto quanto per attività municipali quali lo sfalcio dell'erba e la cura del verde pubblico.
 
Motore Kohler Stage V sui Landini Mistral 2
Motore Kohler Stage V sui Landini Mistral 2

Eco friendly, agili e caratterizzati dal rinnovato family feeling Landini visto sui fratelli maggiori, i nuovi trattori possono ora contare anche sul pulsante Engine Memo Switch che - posto sulla console destra - consente la memorizzazione e il richiamo dei giri motore. Disponibile un serbatoio carburante da 40 litri.
 

Mistral 2, curati in ogni dettaglio

In abbinamento al motore Kohler c'è una trasmissione con inversore meccanico che mette a disposizione 12AV+12RM (o 16AV+16RM con super riduttore) e permette di lavorare ad una velocità minima di 220 metri all'ora.

Non manca un impianto idraulico performante, che prevede una pompa da 20 litri al minuto per lo sterzo e una pompa con portata aumentata (35 litri al minuto) per i servizi e il sollevatore posteriore da 1.200 chilogrammi. Sono disponibili anche tre distributori supplementari (due standard di serie e uno flottante in opzione), controllabili tramite i comandi della console destra, e una Pto posteriore meccanica da 540, 540E giri al minuto o sincronizzata all'avanzamento.

L'equipaggiamento anteriore prevede un sollevatore con capacità massima di 400 chili e una Pto da mille giri al minuto (entrambi opzionali), nonché un assale a doppia trazione con bloccaggio differenziale ad innesto elettroidraulico Hydralock (versioni Standard e GE).
 
Landini Mistral 2 Stage V perfetto per le lavorazioni in vigneto
Landini Mistral 2 Stage V perfetto per le lavorazioni in vigneto
 

Comfort e tecnologia in dimensioni compatte

I Mistral 2 con passo di soli 1.790 millimetri e larghezza minima di 1.260 millimetri sono molto confortevoli grazie alla cabina Fops, provvista di impianto dell'aria condizionata, vetro anteriore apribileautoradio e silent block per l'isolamento dal rumore e dalle vibrazioni. I comandi ergonomici e intuitivi facilitano la guida, mentre la struttura a quattro montanti assicura un'eccellente visibilità.

Il driver può usare anche un nuovo strumento elettronico che - mutuato dai Rex 4 - fornisce informazioni utili (intervalli di manutenzione, dati sulla lavorazione effettuata e consumi di carburante) semplificando la diagnostica.

Un ulteriore aiuto arriva dal sistema telematico Landini Fleet Management che consente al gestore della flotta di monitorare consumi, ore di lavoro e costi di esercizio dei Mistral 2, ottimizzarne l'attività e rende i trattori compatibili con i requisiti del protocollo "Industria 4.0" e acquistabili con gli incentivi previsti dal credito d'imposta 4.0. L'utente può scegliere anche la manutenzione programmata e l'estensione di garanzia (fino a 48 mesi o 5mila ore).