John Deere, un passo avanti nel trasferimento dati

Da agosto 2020 i dati ISOXML raccolti in campo da flotte miste possono essere trasmessi a JD Operations Center tramite chiavetta Usb. Un grande aiuto per chi usa mezzi agricoli di vari brand

john-deere-trasferimento-dati-isoxml.jpg

App JD MyTransfer™ per il trasferimento dati da smartphone ad Operations Center
Fonte foto: John Deere

John Deere supporta sempre di più anche agricoltori e contoterzisti con parchi macchine misti che devono raccogliere grandi quantità di informazioni per gestire al meglio l'azienda e la documentazione. Come? Permettendo, dall'inizio di agosto 2020, il trasferimento di dati in formato ISOXML dai display dei macchinari dei principali produttori alla piattaforma JD Operations Center.

Gratuita, la piattaforma del Cervo consente lo scambio di dati in diversi formati. Tutte le informazioni - confini dei campi, quantità di prodotti distribuiti e rese - registrate dai mezzi e caricate su Operations Center aiutano gli operatori a prendere decisioni più consapevoli e a lavorare in modo più efficiente, redditizio e sostenibile.
 

Tutti possono comunicare con John Deere

I dati possono essere trasmessi all'Operations Center in vari modi, a seconda del tipo di macchina e di dato. In caso di macchinari JD, collegati direttamente alla piattaforma tramite JDLink Connect (standard sui trattori Serie 6R), il trasferimento avviene in modalità wireless senza costi aggiuntivi permettendo a chi sta in ufficio di visualizzare le informazioni quasi in tempo reale e valutare i progressi del lavoro. In alternativa, si può sempre ricorrere ad una chiavetta Usb.

In caso di mezzi di altri marchi con display che usano il formato ISOXML, la trasmissione dei dati di campo e dei dati storici della macchina - se archiviati su un computer - è possibile a condizione che si utilizzi una chiavetta Usb. Anche i dati proprietari raccolti da altri display di bordo possono essere inviati all’Operations Center tramite Usb oppure smartphone servendosi di un'apposita chiavetta o dell’app MyTransfer di John Deere.
 
Modalità previste da John Deere per l'invio di dati dal campo all'azienda agricola
Modalità previste da John Deere per l'invio di dati dal campo all'azienda agricola

Quando l'operatore raccoglie informazioni dalle macchine senza una funzione di documentazione o si dimentica di avviare il processo di documentazione, può comunque inserire i dati nell'app JD MyOperations (gratuita) su smartphone. Tale app consente di effettuare la documentazione manuale delle lavorazioni del terreno e delle operazioni di semina, irrorazione, concimazione. Presto saranno disponibili anche i dati sulla raccolta.
 

Scambio dati, vantaggioso sotto ogni aspetto

Gli utenti dell’Operations Center ricevono sia la documentazione stagionale della macchina sia un ampio registro digitale dei dati sul campo avendo la possibilità di visualizzare e gestire tutte le informazioni con il browser di un computer o di uno smartphone in qualsiasi momento e luogo. In più, lo scambio di dati da diverse fonti non comporta nessun costo per gli operatori.

Da segnalare che i concessionari John Deere possono fornire ulteriori informazioni sui display compatibili, sui formati di dati e sulle opzioni di trasmissione delle informazioni disponibili.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.556 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner