Nuova serie Sprint, balzo in avanti di Lamborghini

Pronta a scattare nel segmento dei trattori compatti e specializzati la linea composta dai modelli Sprint 50 Basso-50-60, eleganti e prestanti "gemelli diversi" dei Same Delfino

lamborghini-sprint-60.jpg

Lamborghini Sprint 60, bello e prestante
Fonte foto: Same Deutz-Fahr

Lamborghini preme sull'acceleratore lanciando l'inedita gamma Sprint con dotazioni, prestazioni e comfort eccellenti. La new entry arricchisce l'offerta di trattrici compatte, da vigneto e frutteto del marchio del Gruppo SDF e monta gli stessi componenti che rendono grande la nuova serie Delfino di Same.

Le dimensioni equilibrate e la conformazione spiovente del cofano conferiscono agli Sprint 50 Basso-50-60 un tocco di classe, mentre il passo di 1.800 millimetri e l'angolo di sterzo di 57 gradi garantiscono agilità nei filari più stretti. L'allestimento con telaio anteriore abbattibile a due montanti è disponibile per tutti i modelli, quello con cabina climatizzata a 4 montanti solo per gli Sprint 50-60. Lo Sprint 60 con un ottimo rapporto peso/potenza può ridurre il compattamento, lo Sprint 50 Basso con pneumatici posteriori da 20 pollici è ideale per le operazioni sotto-chioma.
 
Cabina climatizzata a 4 montanti sul Lamborghini Sprint 60
Cabina climatizzata a 4 montanti sul Lamborghini Sprint 60
 

Motore Stage V e trasmissione meccanica per alte prestazioni

Indicati per le attività in vigneti, frutteti, serre e per la manutenzione del verde, gli Sprint hanno in comune con i Delfino il powertrain. I nuovi propulsori a 4 cilindri Stage V da 2.2 litri con common rail a controllo elettronico erogano potenze massime di 51-59 cavalli (a 2.600 giri al minuto) e coppie massime di 145-170 newtonmetri (a 1.600 giri la minuto) sugli Sprint 50 e 60, non deludendo neanche a bassi regimi di rotazione. La conformità allo Stage V è merito di un catalizzatore DOC e di un filtro DPF passivo, che sono esenti da manutenzione e da rigenerazione periodica.

Robusta e affidabile, la trasmissione meccanica completamente sincronizzata offre dodici rapporti in entrambi i sensi di marcia che diventano sedici con il creeper opzionale. Quest'ultimo permette ai trattori Lamborghini di lavorare a soli 260 metri all'ora con il motore al regime massimo. La velocità massima di 30 chilometri orari è invece raggiunta con il motore a regime parzializzato. Le leve sotto il volante assicurano un controllo agevole del cambio, mentre il bloccaggio dei due differenziali gestibile simultaneamente con un pulsante garantisce notevole trazione anche nelle situazioni difficili.
 
Lamborghini Sprint 60 in versione piattaformata
Lamborghini Sprint 60 in versione piattaformata
 

Sprint, amici di ogni attrezzatura

Come i Same Delfino, i modelli Lamborghini devono l'elevata versatilità ad un impianto idraulico a doppio circuito. Una pompa invia 30 litri al minuto al sollevatore posteriore con capacità di 1.200 chilogrammi e alle prese idrauliche, che nella versione più completa prevedono sei vie posteriori, due anteriori e due ventrali. Una seconda pompa fornisce 15 litri al minuto all'idroguida permettendo di compiere manovre fluide anche a bassi regimi e con carichi gravosi.

I trattori possiedono una Pto posteriore che funziona in diverse modalità: 540 giri al minuto di serie, 540E/1.000/sincronizzata alla velocità di avanzamento in opzione. Inoltre, possono essere equipaggiati su richiesta con Pto ventrale da 2mila giri al minuto, Pto anteriore da mille giri al minuto a innesto elettroidraulico e sollevatore anteriore che alza fino a 600 chilogrammi consentendo di gestire al meglio anche pesanti attrezzi frontali.
 
Lamborghini Sprint 60 con sollevatore posteriore da 1.200 chilogrammi
Lamborghini Sprint 60 con sollevatore posteriore da 1.200 chilogrammi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.877 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner