Chrono, Primo, Extreme e Tempo Ultra: poker di Maschio Gaspardo a Fieragricola 2020

Attrezzature simbolo dell'evoluzione della gamma prodotto quelle esposte a Verona dal costruttore di Campodarsego

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

Contenuto promosso da Maschio Gaspardo, Veronafiere - Fieragricola
maschio-gaspardo-primo-ew-isotronic-agritechnica-2019.jpg

Maschio Gaspardo Primo EW Isotronic ad Agritechnica 2019
Fonte foto: Agronotizie

Semina, fertilizzazione, pressatura e difesa, ma anche lavorazione del terreno e gestione del verde. Queste le operazioni agricole che Maschio Gaspardo ottimizza con le ultime macchine presentate in occasione di Agritechnica 2019 e pronte a salire sul palcoscenico di Fieragricola 2020 (Verona, 29 gennaio - primo febbraio).
 

Chrono per alte prestazioni e velocità nella semina

Dopo il debutto ad Hannover, approdano a Verona le nuove seminatrici di precisione Chrono 306 e 708, che - fa sapere l'azienda - "sono pronte per la produzione in serie e la commercializzazione in tutta Europa, dove hanno già riscosso un grande successo". Capaci di seminare oltre i 15 chilometri orari grazie all'elemento di semina denominato Chrono, con trasmissione elettrica e un sistema di trasporto pneumatico dei semi, le macchine (Isobus) possono operare su terreni sottoposti a diversi tipi di lavorazione e garantire una deposizione precisa di semi di piccole o grandi dimensioni ed effettuare il controllo delle sezioni.

Regolabile con facilità dalla cabina del trattore, il sistema di trasporto pneumatico include due dispositivi indipendenti, che gestiscono il vuoto dell'unità di dosaggio per selezionare i semi, e un compressore volumetrico a lobi, che eroga il flusso d'aria in pressione necessario a trasportare la semente senza intoppi dal distributore al solco di semina.

La regolazione micrometrica del doppio selettore, la progettazione dell'unità di distribuzione e il flusso d'aria regolabile dal compressore in modo indipendente dal sistema del vuoto a seconda della tipologia di semente, della velocità e della profondità operative, sono tutte caratteristiche distintive. "La pressione per elemento di semina di 300 chilogrammi rende le attrezzature indicate anche per la semina su sodo" ha precisato Andrea Gobbo di Maschio Gaspardo alla scorsa Agritechnica.
 
Seminatrice Maschio Gaspardo Chrono 306 ad Agritechnica 2019
Seminatrice Maschio Gaspardo Chrono 306 ad Agritechnica 2019

Il modello a 6 file 306 con telaio telescopico ha spazi interfila di 70, 75 o 80 centimetri, mentre il modello semiportato a 8 file 708 presenta interfila di 70 o 75 centimetri. Entrambe le seminatrici sono disponibili in versione standard o con tramoggia per il fertilizzante da 1.200 (306) e 1.600 litri (708). La potenza richiesta varia da 100 a 160 cavalli.
 

Primo, ora anche in versione Isobus

Maschio Gaspardo - che negli ultimi due anni ha investito fortemente nella progettazione delle proprie macchine focalizzando l'attenzione su design, comfort, funzionalità e innovazione - porta a Fieragricola lo spandiconcime Primo nella versione Isobus EW Isotronic con regolazione elettronica tramite celle di carico e software Isotronic, realizzata interamente in casa e lanciata ad Agritechnica 2019.

Il sistema di pesatura elettronico di Primo EW Isotronic permette agli operatori di visualizzare in tempo reale il quantitativo di fertilizzante nella tramoggia e correggerne in automatico la quantità in base alla superficie. Sviluppato internamente secondo gli standard Isobus certificati AEF, il software Isotronic regola tutte le impostazioni dell'attrezzo con elevata precisione per una distribuzione a rateo variabile (VR) o uniforme di alta qualità.

Il sistema di distribuzione è composto da un agitatore rotovibrante, che convoglia il concime al punto di caduta senza rotture, e da due saracinesche, che scorrono l'una sull'altra. La prima serranda regola la dose da distribuire, la seconda apre e chiude velocemente il condotto di caduta per ridurre le perdite durante le manovre. L'omogeneità e la precisione di spandimento sono elevate anche con volumi bassi grazie alla forma a tre lobi della sezione del foro di caduta e alla possibilità di anticipare o posticipare il punto di caduta del fertilizzante nel disco.
 
Sistema a due saracinesche di Maschio Gaspardo Primo EW Isotronic
Sistema a due saracinesche di Maschio Gaspardo Primo EW Isotronic

Completano l'equipaggiamento di Primo EW Isotronic una tramoggia larga 2.85 metri, che soddisfa ogni esigenza contenendo da 1.350 a 3.210 litri, e due dischi intercambiabili a sgancio rapido, che variano la gittata tra 12 e 21 metri o tra 21 e 36 metri. Oggi è possibile calcolare le regolazioni dello spandiconcime e salvare le impostazioni preferite su smartphone tramite la funzione Spreader Smart Set dell'app My Maschio Gaspardo. "Il prossimo step - afferma Matteo Piazza di Maschio - sarà montare dischi indipendenti con due motori idraulici su Primo".
 

Extreme 266: a Maschio Gaspardo piace ibrida

Sorella minore dell'Extreme 286 vista in anteprima a Hannover, la nuova rotopressa Hybrid Extreme 266 è conforme alla Mother Regulation e adatta a diverse condizioni operative. "Dall'inedito design, combina i vantaggi della camera fissa con quelli della camera variabile" sottolinea Pierluigi Mombelli di Maschio. Inoltre, può essere controllata con facilità dall'operatore direttamente dalla cabina del trattore tramite il monitor Icon, scegliendo tra 10 programmi o una gestione personalizzata a seconda delle necessità.

Pensata per garantire varie combinazioni di pressioni e dimensioni delle balle, Extreme 266 presenta un doppio bilanciere controllato da cilindri idraulici. Il primo bilanciere definisce la pressione (variabile da 0 a 210 bar) e il diametro (regolabile da 50 a 165 centimetri) della balla con la possibilità di creare una precamera a pressione zero come una rotopressa a camera fissa. Il secondo bilanciere compensa automaticamente la tensione delle sei cinghie pinzate durante la formazione nella precamera.
L'idea vincente sta nella creazione di un'area a pressione zero sul prodotto in entrata per formare un cuore tenero a forma di stella fino a un diametro massimo di 110 centimetri. Il cuore morbido risulta prezioso quando si raccoglie fieno con umidità del 20%, poiché permette all'aria di passare al suo interno e asciugare il prodotto, prevenendo la formazione di muffa.

Oltre al nuovo fondo apribile che consente di risolvere eventuali intasamenti senza dover scendere dalla trattrice, Extreme 266 è dotata di un rullo premiandana con altezza regolabile che facilita l'ingresso del foraggio e di un pick up da 2.200 millimetri con quattro ranghi di denti elastici in acciaio alto resistenziale. I ranghi assicurano un flusso costante e continuo, indipendentemente dal tipo di prodotto e dall'umidità.
 
Maschio Gaspardo Hybrid Extreme 286 ad Hannover
Maschio Gaspardo Hybrid Extreme 286 ad Hannover

Sono in opzione il sistema a coltelli azionabile dalla cabina del trattore e i pneumatici 550/45-22.5 che garantiscono un compattamento ridotto. L'innovativa rotopressa è disponibile con sistema di legatura a spago, a rete o a spago + rete e con quattro sistemi di alimentazione: infaldatore alternativo HTI per paglia trinciata o foraggi delicati, alimentatore rotativo HTR per grandi quantità di fieno, rotore a 13 coltelli HTC per il taglio del foraggio a 77 millimetri o rotore a 25 coltelli HTU per il taglio fino a 45 millimetri.
 

Difesa... Ultra precisa con Tempo

Pronto per la rassegna scaligera è anche lo sprayer portato Tempo Ultra, nato dal know-how del Gruppo di Campodarsego nel settore della protezione delle colture e svelato al Sima 2019. Punti di forza di Tempo Ultra - ideale per aziende medio-grandi - sono le dimensioni compatte e la grande autonomia, merito di un serbatoio principale con capacità di 1.300, 1.600 o 2mila litri. A questo si aggiungono il serbatoio dell'acqua pulita da 310 litri e il pre-miscelatore da 30 litri.

Agganciabile al trattore mediante attacco rapido e controllabile dalla cabina, l'attrezzo sfrutta la barra irroratrice idraulica Ala 400 in acciaio Domex con geometrie variabili e larghezze di 21, 24 o 27 metri per distribuire i prodotti fitosanitari. La distanza della barra dal terreno o dalla coltura è mantenuta costante, anche ad alta velocità e su terreni collinari, da un sistema di regolazione ottico.

Disponibile anche in versione Isotronic, Tempo Ultra vanta la sequenza di apertura o chiusura indipendente delle ali di sinistra e destra, nonché il sistema di controllo automatico delle sezioni che permette di evitare sovrapposizioni o dosaggi eccessivi. Di fatto, lo sprayer è in grado di eseguire la distribuzione a rateo variabile dei fitofarmaci e, in generale, trattamenti accurati in ogni condizione operativa.
 
Sprayer Maschio Gaspardo Tempo Ultra ad Agritechnica 2019
Sprayer Maschio Gaspardo Tempo Ultra ad Agritechnica 2019
 

Lavorazione del terreno in primo piano a Verona

Diverse saranno le attrezzature per la preparazione del letto di semina, tra cui il ripuntatore portato Artiglio, ora proposto in versione pieghevole. Adatto a trattori gommati o cingolati con potenze fino a 400 cavalli, Artiglio dispone di un telaio che può essere piegato in pochi secondi mediante cilindri idraulici per arrivare a una larghezza di trasporto pari a 2.55 metri. Disponibile nelle versioni da 4 o 5 metri con 9 e 11 ancore rispettivamente.

Per la lavorazione del terreno, con sistema di regolazione a parallelogramma, l'aratro Unico XL Fuorisolco con telaio estensibile e 3-6 corpi è abbinabile a trattrici di medio-alta potenza e vanta una regolazione della larghezza di lavoro meccanica (Passo) o idraulica continua (Vario). Lo affianca l'erpice a dischi portato pieghevole Veloce 400 utilizzabile con trattori da 120-240 cavalli che sfrutta un nuovo telaio con due ranghi di dischi da 510 millimetri distanti tra loro 80 centimetri per lavorare fino a 10 centimetri di profondità a velocità di 12-15 chilometri orari.

Spazio, infine, alla gestione dell'erba e dei sarmenti con la trinciatrice laterale Giraffa L, attrezzatura semi-professionale adatta ad aziende agricole medio-piccole che si distingue per la versatilità, la qualità di triturazione, la robustezza e la facilità d'uso. La trinciatrice Maschio Gaspardo dà il meglio di sé in prossimità di fossi, siepi, capezzagne o in oliveti, noccioleti e frutteti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 221.338 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner