Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Eima 2018, ciak si gira

Grazie al progetto di Image Line, protagonisti dell'esposizione internazionale saranno anche gli #AgroYoutubers. Quattro influencer della rete che racconteranno i principali eventi dedicati al mondo dell'agrimeccanica

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

agroyt.jpg

Gli #AgroYoutubers ti aspettano a Eima 2018

"Per noi di Image Line è importante ascoltare e scoprire quelle che sono le novità nell'ambito della comunicazione. Avendo già una presenza su YouTube sia con AgroNotizie, Macgest e Plantgest abbiamo notato un elevato interesse per le storie vere raccontate in diretta dal campo: storie di contoterzisti, di agricoltori e della loro passione per le macchine agricole. I nuovi storyteller di queste storie sono gli YouTubers, ragazzi anch'essi appassionati di macchine agricole che conoscono bene la piattaforma YouTube e la usano sia come divulgazione dei loro video, sia come momento di confronto con professionisti e studenti del settore agrario".

Con queste parole, Cristiano Spadoni, responsabile marketing di Image Line, ha spiegato il progetto che l'azienda porta avanti dal 2016 e che vedrà la sua massima espressione nell'edizione 2018 di Eima International.

Una novità dell'esposizione internazionale di macchine per l'agricoltura e il giardinaggio, in programma a BolognaFiere dal 7 all'11 novembre, sarà proprio il coinvolgimento da parte di Macgest.com, il portale di Image Line dedicato alle macchine agricole, di quattro #AgroYoutubers che per la prima volta potranno documentare la kermesse mediante i propri video.

L'obiettivo sarà infatti quello di raccontare i principali eventi dedicati al mondo dell'agrimeccanica attraverso gli occhi (e la telecamera) di giovani video-maker appassionati di agricoltura e veri e propri influencer della rete per il settore della meccanica agraria.

Ma com'è nata l'idea di realizzare questo progetto?
"Abbiamo notato la crescita del fenomeno e abbiamo pensato di rilanciare questi video all'interno di Macgest.com (AgroYoutubers 2018) usando l'hashtag #AgroYoutubers. Gli #AgroYoutubers fanno un lavoro stupendo sia nel mostrare l'agricoltura vera, sia nel rispondere ai quesiti dei loro fan, sia dal punto di vista delle curiosità che dal punto di vista tecnico-agronomico", ha continuato Spadoni.


Carta d'identità degli #AgroYoutubers

Realizzare video, foto e reportage per valorizzare l'agricoltura di oggigiorno. E' questa la caratteristica degli #AgroYoutubers, i quali utilizzano i social network come cassa di risonanza per mettere in luce la passione e le innovazioni dei protagonisti di questo mondo, dagli agricoltori a chi progetta trattori e attrezzature, arrivando ogni giorno negli smartphone e pc di migliaia di follower.

Nello specifico il progetto di Image Line vedrà il coinvolgimento di quattro #AgroYutubers: Massimiliano Rinaldo e Daniel Ferretto (Agriharvest), Nicolò Barbano (Agromoderni), Enrico Grande (G. Henry Production) e Margherita Tomatis (Miss Tractors).

Come sei venuto a contatto con gli #AgroYoutubers?
"In primis guardando i loro video. Cercavo dei video di trattori ed ho iniziato a vedere che fra quelli più visti c'erano quelli degli #AgroYoutubers. Successivamente li abbiamo invitati in più occasioni a condividere il racconto dell'agricoltura: dal primo ritrovo #AgroYoutubers a Eima 2016, al viaggio fatto insieme al Sima 2017, fino al meeting #AgroYoutubers a Fieragricola 2018 (guarda il video), passando per Enovitis in campo, e oggi a Eima 2018", ha affermato Cristiano Spadoni.
"Il primo articolo che abbiamo pubblicato è stato l'intervista doppia a Miss Tractors e Killercrock88 (leggi l'articolo). Oltre agli #AgroYoutubers con cui racconteremo Eima 2018, da tempo collaboriamo con Agri Luke, il più giovane di loro (guarda qui, qui e qui i suoi video realizzati per Macgest a Enovitis)".
 

Agriharvest, nati per passione, cresciuti per appassionare

Realtà nata dall'interesse per lo sterminato mondo dell'agricoltura e della meccanizzazione agricola di due ragazzi: Massimiliano e Daniel.
Tutto è nato nell'estate del 2014, quando Massimiliano mette a disposizione la propria GoPro Hero 3 per realizzare i primi video. Le riprese, realizzate puramente "per gioco" si sono poi trasformate in un breve video amatoriale che ha registrato un successo inaspettato. Massimiliano e Daniel decisero così di provare a farne ancora e dopo appena un anno dalla sua creazione, Agriharvest entra di prepotenza a far parte della "top five" dei canali YouTube italiani dedicati al mondo della meccanizzazione.

Da gioco a lavoro. Sin dagli albori i video firmati Agriharvest hanno visto sacrificare la quantità a favore della qualità, una decisione che, a distanza di pochi anni, si è dimostrata vincente. A testimoniarlo non sono solo i numeri sui social ma anche il fatto che oggi Agriharvest realizza video professionali in esclusiva per alcuni dei principali produttori di macchine ed attrezzature per l'agricoltura, oltre che per altre aziende operanti nel settore, come: multinazionali sementiere, dell'agrochimica, dell'irrigazione, oltre che per dealers e rivenditori locali.

Agroyoutubers-EIMA-2018-AgriHarvest


Agromoderni, informare e intrattenere

"Nel 2011 ho fondato Agromoderni, un canale YouTube che cerca di coniugare l'informazione e l'intrattenimento sul tema dell'agricoltura.  
I video realizzati puntano all'unione fra il ludico e l'informativo, in modo da aggiornare e aumentare il livello tecnico degli esperti ed introdurre nel mondo dell'agricoltura i neo-appassionati. Testimone di ciò è la ricca varietà di contenuti proposti al pubblico: si passa da farming simulator per connettersi ai più giovani, ai video in campo per raccontare prodotti ed esperienze, continuando con la presentazione di eventi e l'approfondimento monotematico su argomenti tecnico-agronomici"
, ha affermato Nicolò Barbano.

"Il punto di forza su cui si basa l'intero progetto è il rapporto con il pubblico: non si tratta di sterili numeri, ma di un gruppo di appassionati, accomunati dalle emozioni che provano per il settore agricolo e che ritrovano in Agromoderni un luogo virtuale di condivisione di esperienze e curiosità".

Agroyoutubers-EIMA-2018-Agromoderni


G. Henry Production, un canale, un'unica passione

"Il canale nasce nel 2012, essendo figlio di agricoltori la passione per l'agricoltura non è mai mancata. Sin da piccolo il mondo del cinema e dell'informatica, oltre a quello agricolo, mi hanno sempre affascinato. Alle medie frequentai un laboratorio di Cinema di Animazione in cui realizzavamo cortometraggi in stop-motion, lì mi si aprì un mondo tutto nuovo e ne rimasi affascinato. L'idea di creare un canale mi è venuta qualche anno dopo, guardando dei video di trattori proprio su YouTube. Decisi così di creare un canale che unisse tutte le mie passioni. Fondai G.Henry Production, dove la G sta per 'Grande', il mio cognome, mentre 'Henry' sta per Enrico, il mio nome", le parole di Enrico Grande.

"All'epoca avevo 15 anni, uno dei primi video che realizzai fu un cortometraggio in stop-motion in cui, aiutato dai miei compagni di classe in seconda superiore, avevamo riprodotto con modellini e plastici molte operazione agricole. Quel video vinse il premio per la miglior regia a un concorso, il che mi spinse a coltivare maggiormente la passione per il videomaking fino a oggi, dove mi ritrovo a girare video promozionali commissionati da contoterzisti e azienda agricole ma anche network come Image Line e Macgest".

Agroyoutubers-EIMA-2018-GHenry-Production


Miss Tractors, innamorata dei trattori e dei mezzi agricoli

"Discendo da una famiglia di agricoltori da almeno tre generazioni. Conosco quindi nel profondo pregi e difetti del mondo agricolo perché li vivo costantemente in prima persona. Amo la natura, l'agricoltura, l'arte, le cose belle e buone, la storia passata come maestra di quella futura. Amo i trattori e i mezzi agricoli in generale non per la tecnologia o la potenza ma in quanto simboli di un lavoro difficile, faticoso e nobile", ha affermato Margherita Tomatis.

"Ho iniziato a fare video con trattori su YouTube e ad interessarmi dei social network più per amicizia che per amore della tecnologia. Ma poi ne ho scoperto le potenzialità sia dal punto di vista informativo che creativo. I miei video e i miei post quindi spaziano da semplici riprese a trattori in campo a dirette, interviste, chiacchierate, gag, vlog, politica  e disegni".
"Il nome Miss Tractors mi è stato dato dai followers in modo simpatico (di sicuro non ho vinto qualche concorso)", ha puntualizzato.

Agroyoutubers-EIMA-2018-Miss-Tractors


Segui il reportage completo sui profili Instagram di:
@macgest
@eima_world

Hashtag ufficiali:
#agroyoutubers
#eima2018
#macgest

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: eima macchine agricole trattori social network comunicazione youtube

Temi caldi: Eima International 2018

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner