Caro patentino, quanto mi costi

Secondo le previsioni di Confai per l'abilitazione alla guida dei trattori ogni azienda agricola dovrà pagare 2-4mila euro

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

presidente-bolis-2011.jpg

Il presidente di Confai, Leonardo Bolis

Ogni azienda agricola dovrà pagare 2-4mila euro: queste le stime di Confai in merito alle spese per il 'patentino' dei trattori. L'abilitazione per guidare i trattori, gli escavatori e i carrelli telescopici presenterà, infatti, un conto salato all'agricoltura, secondo la Confederazione, a causa degli obblighi per le imprese agricole e agromeccaniche che derivano dal provvedimento approvato recentemente in Conferenza Stato-Regioni, in attuazione del decreto 81/2008 sulla sicurezza sul lavoro.

 

Il prezzo della formazione

Non importa se il dipendente ha un contratto a tempo determinato o se rientra fra la manodopera stagionale. Sul trattore potranno salire solamente operatori abilitati. Obbligatori dunque i corsi di formazione, anche se magari sono già stati effettuati e un'integrazione non sarebbe altro che un doppione.

I costi per le aziende agricole e agromeccaniche sono stimati da Confai nell'ordine dei 2-4mila euro, dato che il provvedimento si applica anche agli operatori autonomi, dipendenti e ai coadiuvanti familiari. A livello nazionale, si parla di 700mila operatori interessati alla formazione per utilizzare le attrezzature di lavoro.

 

Bolis: 'Una burocrazia inutile'

La Confederazione agromeccanici e agricoltori italiani critica questo ulteriore carico burocratico, a tratti inutile. "Così scattano obblighi troppo onerosi per i datori di lavoro – afferma Leonardo Bolis, presidente di Confai - e si confondono misure per migliorare la sicurezza sul lavoro con provvedimenti che gravano in termini di burocrazia e costi sulle imprese, ma senza portare a un effettivo miglioramento". Secondo Confai si tratta di un ulteriore balzello in contraddizione al significativo calo degli infortuni in agricoltura, come risulta dai dati Inail.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.274 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner