NOVITA' TECNICA EIMA 2006: UN ALTRO PREMIO TARGATO MERLO

Confort e sicurezza al top
Il nuovo sollevatore P 55.9 CS colpisce per le prestazioni e l'innovativa sospensione idro-pneumatica della cabina

Questo articolo è stato pubblicato oltre 15 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Merlo S.p.A. Industria Metalmeccanica :: Merlo.

Logo Merlo 200.jpg

Per quanto la fiducia e la soddisfazione dei clienti siano lo stimolo più incoraggiante a continuare nella strada dell’innovazione, di grande valore sono anche gli apprezzamenti che arrivIno da una commissione di esperti chiamata a giudicare la portata tecnologica di un nuovo progetto.
Giunge quindi con grande soddisfazione il riconoscimento come “Novità Tecnica 2006” al salone Eima di Bologna per il nuovo sollevatore P 55.9 CS, il cui “complesso delle soluzioni adottate, oltre alla cabina a sospensione idropneumatica, costituisce un insieme innovativo nel campo dei sollevatori telescopici”.

Merlo è stato il primo ad introdurre, all’inizio degli anni ‘90, le sospensioni idropneumatiche sui sollevatori telescopici ed è stato anche il primo a sviluppare il sistema automatico antiribaltamento che impedisce i movimenti potenzialmente pericolosi. È stato ancora il primo a svincolare l’operatore dal controllo dei parametri di funzionamento della macchina grazie al sistema Merlin (Merlo local interactive network), un vero e proprio computer di bordo che sovrintende autonomamente alla gestione del sistema di sicurezza.
Il programma di lavoro che ha animato la ricerca in questi anni ha avuto un ulteriore e fondamentale impulso con il nuovo Panoramic P 55.9 CS, un rivoluzionario sollevatore telescopico che per primo introduce nuove soluzioni progettuali e costruttive, anticipando quello che sarà il sollevatore dei prossimi anni.
Il disegno del telaio ha introdotto un nuovo lay-out strutturale che assicura una visibilità superiore a quella già apprezzata nei Panoramic precedenti. Infatti, il punto di incernieramento posteriore del braccio telescopico è in assoluto il più basso nella sua categoria, permettendo oltre il 20 per cento di visibilità in più.
Un’altra non meno importante innovazione è l’introduzione della sospensione idropneumatica della cabina, una soluzione innovativa che permette un confort al top delle aspettative. A corollario di ciò, giungono anche i nuovi assali Merlo, con riduttori epicicloidali; il nuovo motore quattro cilindri da 140 cavalli, più silenzioso e già omologato a norma Tier 3; il baricentro più basso per una stabilità ancora maggiore; la portata elevata, tipica di mezzi di classe superiore; la compattezza e maneggevolezza di una piccola macchina.

:: Caratteristiche tecniche
P 55.9 CS
Portata (kg): 5500
Altezza di sollevamento (m): 8,6
Portata alla massima altezza (kg): 5500
Correttore di inclinazione trasversale (%): ±9%
Potenza del motore a 2400 giri/min (kW/CV): 103/140
Velocità massima (km/h): 40

Per informazioni:
Merlo s.p.a. Industria Metalmeccanica
S.Defendente di Cervasca (Cn) - Tel. 0171 614111 Fax 0171 614100 info@merlo.com www.merlo.com

Fonte: Agronotizie