La food innovation ha bisogno di essere raccontata

Giovedì 17 dicembre 2020 ci sarà la premiazione della prima edizione dell'Italian journalism award on food innovation and sustainability. Un riconoscimento per le voci del giornalismo che raccontano il cibo dal punto di vista dell'innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale

premio-giornalistico-eit-food.jpg

La premiazione avverrà giovedì 17 dicembre prossimo
Fonte foto: EIT Food

La visibilità mediatica rivolta agli impatti della pandemia sul settore alimentare è cresciuta moltissimo, tra agricoltura, innovazione delle catene di produzione/distribuzione e ricorso alle tecnologie dell'industria 4.0 per garantire salute e sicurezza del cibo che portiamo a tavola.

In questo contesto, diventa sempre più rilevante l'impegno di chi a mezzo stampa, radio, tv ed internet continua a raccontare il cambiamento e si fa promotore di pratiche positive per il pianeta. Nasce così la prima edizione dell'Italian journalism award on food innovation and sustainability, grazie all'iniziativa di Eit Food, per premiare le voci del giornalismo che raccontano il cibo dal punto di vista dell'innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale.

I vincitori del premio, organizzato in collaborazione con l'Unione nazionale delle associazioni giornalisti agricoltura, alimentazione, ambiente, territorio, foreste, pesca, energie rinnovabili (Unaga), riceveranno rispettivamente 1.500euro (primo classificato) e 700euro (secondo classificato) e saranno presentati nella cerimonia di premiazione che si terrà il 17 dicembre 2020 dalle 10:30 alle 12:30 e che sarà disponibile online.

La prima edizione dell'Italian journalism award on food innovation and sustainability lanciata da Eit Food conterà su una giuria davvero speciale:
  • Maurizio Martina, ex ministro dell'Agricoltura.
  • Roberto Zalambani, presidente di Unaga.
  • Sonia Massari, docente Food & sustainability dell'Università di Roma Tre e consulente scientifico di Future Food Institute.
  • Duccio Caccioni, agronomo, giornalista, scrittore e direttore scientifico di Fondazione Fico.
  • Lorena Savani, programme innovation manager di Eit Food Clc South.

Parteciperà inoltre alla cerimonia di premiazione, in qualità di special guest speaker Andrea Segrè, professore di Politica agraria internazionale e comparata presso l'Università di Bologna e presidente di Fondazione Fico.
Moderatrice dell'evento sarà Sara Roversi, presidente del Future Food Institute.

Visita questa pagina per registrarti.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 264.525 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner