Hogan incontra Centinaio e gli assessori regionali all'Agricoltura

Ieri a Milano discussione in un clima di collaborazione. Il ministro ha sottolineato l'apertura del commissario sulla necessità di riservare risorse economiche adeguate

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

centinaiohogan-e-di-gioia04feb2019regionepuglia.jpg

Da sinistra l'assessore Leonardo di Gioia, il commissario Phil Hogan e il ministro Gian Marco Centinaio
Fonte foto: © Regione Puglia

Ieri pomeriggio in prefettura a Milano confronto a più voci tra il commissario europeo per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale, Phil Hogan, il ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio e gli assessori all'Agricoltura delle regioni italiane, capitanati dall’assessore della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, coordinatore della commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

L'incontro - secondo una nota del Mipaaft - si è svolto in un clima di collaborazione con l'obiettivo di trovare soluzioni concrete che portino alla massima semplificazione a tutti i livelli. Al centro della discussione: la riforma della Politica agricola comune ed in particolare il ruolo delle Regioni, la questione zucchero, la direttiva sulle pratiche sleali e la maggiore tutela dei piccoli agricoltori, oltre alle attuali Organizzazioni comuni di mercato e alla possibilità di estenderne il metodo ad altri settori produttivi.
Dialogo proficuo sì, anche se, come noto dal 19 febbraio scorso, la commissione Ue e l’Europarlamento di questa legislatura non prenderanno decisioni definitive sui dossier riguardanti i pagamenti diretti agli agricoltori e le politiche di sviluppo rurale.
 

Hogan: "Regioni e zone rurali da coinvolgere in questa fase"

“Messaggio chiave: è di vitale importanza che tutte le regioni e le zone rurali siano coinvolte nella progettazione e nella consegna al futuro della Pac" ha scritto su Twitter il commissario Hogan a margine dell’incontro.
 

Centinaio: "No ai tagli"

"Non possiamo chiedere agli agricoltori italiani altri sacrifici - ha commentato il ministro Centinaio - per questo ci stiamo battendo in Europa per evitare i tagli. Ringrazio il commissario Hogan per la disponibilità al dialogo e l'apertura a garantire risorse economiche adeguate. Sulla crisi del comparto saccarifero, ho chiesto di attivare il gruppo ad alto livello non solo per monitorare il mercato, ma anche per formulare proposte risolutive per la salvaguardia del settore. Abbiamo poi posto particolare attenzione agli investimenti per le infrastrutture irrigue. La nostra agricoltura ha bisogno di acqua per produrre cibo di qualità."
 

Di Gioia: "Serve un adeguato livello di risorse per le politiche agricole"

 "Un incontro proficuo che ci ha consentito di chiarire le posizioni delle regioni italiane rispetto alla futura riforma della Pac". Così l'assessore della regione Puglia, di Gioia, a margine dell’incontro.
"Al Commissario europeo abbiamo sottolineato la necessità di un adeguato livello di risorse per le politiche agricole che risponda in modo puntuale alle aspettative degli agricoltori. Questi ultimi – ha sottolineato di Gioia – svolgono un ruolo essenziale per accrescere la competitività degli Stati in termini di prodotto interno lordo, garantendo anche una fondamentale azione per la sostenibilità ambientale e sociale. Per questo non vorremmo che il peso della Brexit ricada sulle spalle degli agricoltori e degli allevatori".
"Abbiamo, inoltre, ribadito
- ha concluso - la necessità che la riforma in discussione a Bruxelles tenga in considerazione il ruolo istituzionale che la Costituzione del nostro paese riconosce alle regioni italiane in materia di agricoltura".

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: pac zucchero sviluppo rurale acqua incontri aiuti diretti politica agricola

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.585 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner