Massimo Vincenzini è il nuovo presidente dei Georgofili

Romano, 71 anni, professore ordinario di Microbiologia alimentare all'Università di Firenze e già nel consiglio accademico dell'accademia fiorentina, è stato eletto nei giorno scorsi dopo la morte del professor Maracchi

massimo-vincenzini-by-accademia-georgofili-jpg.jpg

Il professor Massimo Vincenzini
Fonte foto: Accademia dei Georgofili

Massimo Vincenzini è il nuovo presidente dell’Accademia dei Georgofili. L’annuncio in questi giorni dopo le votazioni che si sono tenute a seguito della morte di Giampiero Maracchi.

Vincenzini è stato eletto a maggioranza durante l’assemblea generale del corpo accademico, dopo essere stato proposto all’unanimità dal consiglio accademico e dai presidenti di sezione.
 
Classe 1947, romano, Vincenzini si è laureato in chimica nel 1975. Poi, dal 1976 al 1988 è stato ricercatore del Cnr presso il Centro di studio dei microrganismi autotrofi, con sede a Firenze, per poi diventare professore associato di microbiologia agraria presso la facoltà di Agraria dell'Università di Firenze.

Infine dal 1999 è professore ordinario di Microbiologia dei prodotti alimentari e di controllo dei processi microbiologici nell'industria alimentare per il corso di laurea e di laurea magistrale in Tecnologie alimentari, sempre dell’ateneo fiorentino.

Responsabile scientifico di vari progetti di ricerca, autore e coautore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche, dal 2008 al 2017 è stato presidente del consiglio di amministrazione della azienda agricola Villa Montepaldi Srl, l’azienda sperimentale dell’Università di Firenze. Una azienda con oltre 300 ettari che oltre ad operare sul mercato con i propri prodotti, come vino, olio e cereali, fornisce, per statuto, supporto alle attività proprie dell'Università didattica, ricerca e trasferimento tecnologico.

Dal 2014 al 2017 è stato presidente del Tuscan food quality center, l’associazione costituitasi per aggregare a livello regionale tutte le istituzioni operanti in tema alimenti-alimentazione, di cui sono soci fondatori i tre atenei toscani di Pisa, Firenze e Siena, la Scuola superiore S. Anna, il Cnr, l'Accademia dei Georgofili, organizzazioni delle imprese agricole e altre istituzioni a carattere culturale.

Dal 2012 poi è membro del consiglio accademico dell'Accademia dei Georgofili, con l'incarico di delegato amministrativo. Ora invece avrà il compito di dirigere l’Accademia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 203.178 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner