Conaf, rinnovato il consiglio

Undici consiglieri su quindici ricoprono per la prima volta l’incarico. Quattro le donne elette

conaf-logo-paesaggio-by-conaf-jpg.jpg

Conaf, rinnovato il consiglio dell'ordine nazionale dei dottori agronomi e forestali
Fonte foto: Conaf

E’ stato rinnovato il Consiglio dell'ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali, con undici nuovi consiglieri su quindici, e la conferma dei quattro uscenti che potevano ricandidarsi. Lo statuto infatti prevede che non possano essere fatti più di due mandati consecutivi. 

Proporzionata la distribuzione nazionale, anche se con una il Sud Italia leggermente più rappresentato. Infatti quattro consiglieri vengono dal Nord (Cuneo, Milano, Rovigo e La Spezia), cinque dal Centro (Perugia, Teramo, Pistoia e Roma) e sei rappresentanti del Sud Italia e dalla Sardegna (Ragusa, Catania, Cosenza, Napoli, Taranto e Oristano).

Mantenuta anche la rappresentanza femminile, seppur minoritaria, rispettando le proporzioni del consiglio uscente, con quattro donne su quindici consiglieri eletti.

Andando a vedere i profili degli eletti, per la sezione A, senior abbiamo:

Sabrina Diamanti, di La Spezia, con 172 voti. Libera professionista iscritta all'ordine dal 1998, e già membro della commissione pari opportunità del Conaf, dal 2013 consigliere nazionale e coordinatore del dipartimento paesaggio pianificazione e sistemi del verde.
 
Stefano Villarini, di Perugia, con 172 voti, iscritto all’ordine dal 1990 è vicecoordinatore della rete professioni tecniche dell'Umbria e perito del tribunale, della Corte d'appello e Tar. Esperto in topografia e Gis e già presidente dell’ordine di Perugia.

Marco Bonavia, di Cuneo, riconfermato con 170 voti. Iscritto all'ordine di Cuneo dal 2002, si occupa di pianificazione, progettazione e monitoraggio in campo forestale e ambientale, già segretario dell'ordine di Cuneo a presidente della federazione interregionale di Piemonte e Valle d'Aosta. 

Corrado Fenu, di Oristano, riconfermato con 170 voti. Iscritto dal 2000 opera nel campo dei controlli Agea e come collaboratore di Sin, e con società legate al settore dei controlli nel campo agroalimentare, già  segretario e presidente dell’ordine di Oristano.
 
Renato Ferretti, di Pistoia, con 170 voti, dipendente della Provincia di Pistoia e giornalista pubblicista, già presidente dell’ordine di Pistoia.
 
Gianluca Carraro, di Rovigo, con 168 voti. Libero professionista esperto di estimo civile e giudiziario, di progettazione di strutture agrarie con annessi finanziamenti comunitari e già presidente dell’ordine di Rovigo e della federazione Veneto.

Carmela Pecora, di Cosenza riconfermata con 168 voti,titolare uno di studio tecnico associato di progettazione e consulenza, già presidente dell’ordine di Cosenza.
 
Mauro Uniformi, di Roma, con 166 voti. Iscritto dal 1999 e dottore di ricerca in meccanica agraria alla Università della Tuscia di Viterbo, già presidente dell'ordine della di Roma e presidente della federazione regionale del Lazio.
 
Corrado Vigo, di Catania, con 157 voti. Iscritto dal 1985, libero professionista con specializzazione in agrumicoltura e impianti irrigui, componente nel tavolo tecnico "esperti agrumi" della Commissione europea dal 2013 e già presidente della federazione regionale Sicilia.

Pasquale Crispino, di Napoli, con 143 voti. Iscritto dal 1999 socio fondatore della Con Agri Project e della Società Proagri service.
 
Luigi Degano, di Milano, con 139 voti. Iscritto dal 1998 è ricercatore del Crea, già direttore dell'istituto sperimentale lattiero-caseario di Lodi e tesoriere vicepresidente dell’ordine di Milano.
 
Silvio Balloni, di Ragusa, con 132 voti. Dottore di ricerca in ingegneria agraria e già segretario, vicepresidente e presidente dell’ordine di Ragusa oltre che segretario della federazione regionale della Sicilia.

Gianluca Buemi, di Taranto, con 131 voti. Iscritto dal 2003 e presidente del Consiglio territoriale e della federazione regionale della Puglia.
 
Marcella Cipriani, di Teramo, riconfermata con 113 voti. È stata ricercatrice presso l'istituto di ricerca sull'olivicoltura del Cnr di Perugia e ha coordinato dipartimento nuove opportunità professionali e la commissione nazionale formazione.

Per la sezione B junior infine è stata eletta Valentina Marconi, di Perugia, con 97 voti. Dal 2011 abilitata alla professione di dottore agronomo junior e già consigliera dell’ordine di Perugia, lavora nella Landscape Office Agronomist società di consulenza, pianificazione e progettazione per lo sviluppo sostenibile.

Adesso il ministero della Giustizia trasmetterà l'elenco dei consiglieri eletti al presidente nazionale del consiglio uscente, che procederà alla convocazione del nuovo consiglio nazionale per le elezioni delle cariche e in cui sarà designato il nuovo presidente, eletto tra i componenti del consiglio iscritti nella sezione A dell'albo.

Fonte: Conaf

Tag: nomine agronomi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.618 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner