Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Puglia, c'è la legge sull'agricoltura sociale

Positivi commenti dell'assessore Di Gioia e della Coldiretti: si aprono nuovi scenari per le aziende agricole già impegnate nell'aiuto ai disabili e nell'assistenza. Il provvedimento è stato approvato dal Consiglio regionale all'unanimità

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

agricoltura-sociale-mani-carota-by-matteo-giusti-agronotizie.jpg

L'agricoltura sociale in Puglia impegna già 95 aziende e si apre ora a forme innovative di welfare
Fonte foto: © Matteo Giusti - AgroNotizie

E’ stata approvata nella mattinata di oggi - 13 marzo 2018 - dal Consiglio regionale della Puglia la legge sull’agricoltura sociale“Un risultato importante e strategico per la nostra regione e per le infinite possibilità di sviluppo e crescita sociale della Puglia, attuabili proprio attraverso l’agricoltura – ha commentato l’assessore alle Politiche agroalimentari Leonardo Di Gioia, dopo aver appreso dell’approvazione all'unanimità in Consiglio regionale della legge dedicata alle disposizioni in materia di agricoltura sociale.

“La Puglia si dota finalmente di uno strumento che rappresenta un’importante leva per le aziende agricole pugliesi che possono diversificare la loro attività, integrandosi nel tessuto socio economico regionale - ha aggiunto l'assessore -. E ciò attraverso interventi di supporto in ambito educativo, sociale, socio sanitario, e, dunque, inclusivi per le fasce più deboli della nostra popolazione”.

“La norma - prosegue Di Gioia - consolida la possibilità di occupazione e di reddito delle imprese agricole pugliesi e apre anche a forme innovative di welfare. L’agricoltura sociale è un valore aggiunto per il nostro territorio, le comunità e per le stesse risorse agricole: un modo nuovo di fare economia mettendo in relazione le persone e le aziende con le istituzioni, con la società e il territorio".
 
"Bene l'approvazione all'unanimità in Consiglio regionale della legge sull'agricoltura sociale - ha dichiarato il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele - che ha seguito un iter accompagnato in maniera bipartisan dalle forze politiche, un provvedimento alla cui stesura Coldiretti Puglia ha collaborato, che potrà far sviluppare un nuovo modello di welfare, con l'agricoltura protagonista di progetti imprenditoriali dedicati esplicitamente ai soggetti più vulnerabili che devono fare i conti con la cronica carenza dei servizi alla persona".

Secondo il presidente di Coldiretti Puglia, le norme offrono ancora "Strumenti utili all'inserimento socio-lavorativo di soggetti svantaggiati, disabili e minori in età lavorativa, inseriti in progetti di riabilitazione sociale mediante le risorse materiali e immateriali dell'agricoltura, attraverso le opportunità della multifunzionalità e il grande spirito innovativo e di inclusione sociale dimostrato anche dai giovani imprenditori agricoli".

Secondo Coldiretti in Puglia esistono già 95 aziende agricole che operano nel sociale che spaziano dal recupero dalle tossicodipendenze fino all’assistenza di persone con disabilità.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: leggi multifunzionalita' agricoltura sociale

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 17 maggio a 139.528 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy