Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Marche, pagati i contributi per gli agricoltori delle zone montane

Dopo il sollecito della regione per recuperare i ritardi accumulati, Agea ha liquidato oltre 4mila domande per oltre 6,9 milioni per gli aiuti alle imprese che operano in montagna. Entro il 20 febbraio dovranno esser pagati i contributi per il biologico

banconote-soldi-euro-by-wolfilser-fotolia-750.jpeg

Agea, pagati i contributi per i mancati redditti delle aziende montane
Fonte foto: © Wolfilser - Fotolia

Agea ha sbloccato i pagamenti delle domande a superficie 2017, sollecitato dalla regione in una riunione tenuta nei giorni scorsi.

Lo ha comunicato Anna casini, assessore regionale all'Agricoltura, che ha comunicato che la prima scadenza pattuita per recuperare i ritardi nei pagamenti è stata rispettata.

L'Agenzia per le erogazioni in agricoltura ha liquidato 4.214 richieste di contributo per le aree montane marchigiane, pagando agli agricoltori oltre 6,9 milioni di indennizzi, a fronte di 5.107 domande arrivate dalle Marche per un importo superiore a 8,8 milioni di euro.

Agea ha così rispettato gli impegni presi con la regione, recuperando i ritardi accumulati, saldando le pratiche complete.

Restano tuttavia da liquidare 893 domande incomplete che andranno ora regolarizzate dagli agricoltori e dagli allevatori interessati alle indennità per i mancati redditi e i costi correlati allo svolgimento dell’attività agricola e zootecnica nelle aree montane.

Agea ha consentito che anche i tecnici regionali possano istruire il perfezionamento delle richieste.

Ora restano da pagare, entro il 20 febbraio, le 1.500 domande per il biologico, mentre, nel semestre entrante, andranno liquidate tutte le restanti richieste inevase degli agricoltori.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner