Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Regione Friuli, nessun via libera agli Ogm

L'Ufficio stampa della Giunta ha precisato che l'affermazione citata non faceva altro che ricordare la normativa comunitaria in materia

Flash
mais-pannocchia-campo-by-patrick-fotolia-750x500.jpeg

Fonte foto: © patrick - Fotolia

In merito alle notizie secondo cui il Friuli Venezia Giulia ha affermato, in una lettera inviata a Silvano Dalla Libera, mais coltore e vicepresidente dell'associazione futuragra, che "la messa in coltura di varietà Ogm è da considerarsi libera", l'ufficio stampa della Giunta, rispondendo ad una domanda di Agra Press, ha precisato che l'affermazione citata non faceva altro che ricordare, in premessa alla lunga lettera, la normativa comunitaria in materia e non significa affatto un via libera da parte della Regione agli Ogm.

L'Ufficio stampa ha ricordato quanto di recente confermato dal presidente della Giunta Deborah Serracchiani in un incontro con associazioni ambientaliste e cioè "la chiara volontà politica di impedirne la coltivazione futura, ma l'altrettanto chiara impossibilità giuridica ad agire sugli appezzamenti già seminati". Proprio per questo - fa osservare l'ufficio stampa - nella lettera inviata all'agricoltore, si fa riferimento ad una serie stringente di precauzioni che questi deve assumere al momento della raccolta per evitare contaminazioni.

L'Ufficio stampa ricorda anche che, come affermato dal vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello, l'amministrazione regionale sta operando per applicare le modifiche introdotte dal Consiglio regionale alla legge 5 del 2011 contenente disposizioni relative all'impiego di Organismi geneticamente modificati, Ogm in agricoltura.

Fonte: Agrapress

Tag: ogm ogm

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 18 gennaio a 135.236 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy