Francia, annunciato il programma nazionale per l'alimentazione

Un'iniziativa per far fronte alla crisi morale innescatasi con quella economica

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

bruno-le-maire-ministro-agricoltura-francia.jpg

Bruno Le Maire - Ministro Agricoltura Francia
Fonte foto: Ministero francese dell'Agricoltura, alimentazione e pesca

Nel suo discorso per gli auguri di buon anno alla stampa il ministro dell'Alimentazione, dell'Agricoltura e della Pesca, Bruno Le Maire, ritornando sull'annata 2009, disastrosa per l'agricoltura francese, ha sottolineato che una crisi morale si è affiancata a quella economica.

Gli agricoltori si interrogano sul loro posto nella società francese e su quello che la popolazione si aspetta dall'agricoltura.

"Per rispondere a questi interrogativi dobbiamo dimostrare audacia e immaginazione e ricordare che l'alimentazione è il primo obiettivo dell'agricoltura", ha detto il ministro. "Dobbiamo dare un senso politico all'agricoltura ricordando che è una posta geopolitica con un miliardo di persone sottoalimentate, una questione di sicurezza per l'Europa e infine una sfida sociale per i giovani e le classi povere con 6,5 milioni di obesi e 14,5 milioni di adulti in sovrappeso in Francia".

Per ovviare alla "malbouffe" dilagante (il mangiar male: panini e hamburger invece di un pasto equilibrato), Le Maire ha dichiarato di preparare un Programma nazionale per l'alimentazione allo scopo di migliorare l'etichettatura dei prodotti alimentari, stabilire regole nutrizionali nella ristorazione scolastica e universitaria, aprire un nuovo sito per informare il gran pubblico, e infine promuovere il modello alimentare francese  basato sulla diversità dei cibi e l'equilibrio dei pasti che culminerà all'autunno 2010 nel Salon international de l'alimentation (Sial).

Fonte: Agrapress

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.044 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner