Vinitaly, moltiplicatore di business

Business, promozione, informazione: parole d’ordine del 44° Vinitaly a Verona dall’8 al 12 aprile 2010

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

vinitaly_2010.jpg

Da sempre piattaforma di incontro tra offerta e domanda, Vinitaly il più grande salone internazionale dei vini potenzia i servizi alle imprese per supportarle nell’attuale momento di crisi congiunturale e prepararle a cogliere le opportunità che si apriranno con la ripresa economica.

Nonostante la necessità delle imprese di operare economie di scala, infatti, è confermato in linea con il 2009 il numero di partecipanti a Vinitaly 2010, mentre nuove aziende chiedono di prendere parte all’evento.

Nella scorsa edizione gli espositori sono stati oltre 4.200, distribuiti su una superficie che, grazie al piano di ampliamenti degli ultimi anni, ha superato i 92 mila metri quadrati netti. Oltre 151 mila gli operatori professionali presenti, dei quali più di 45 mila provenienti da 112 nazioni, che hanno potuto entrare in contatto con le cantine espositrici sia presso gli stand, che nei workshop di degustazione organizzati grazie alla rete di delegati che Veronafiere ha in 60 Nazioni o direttamente attraverso incontri diretti (1.100 nella scorsa edizione) programmati tramite il Buyers Club.

La prima novità del 2010 interessa il 18° Concorso enologico internazionale. Le iscrizioni si aprono a gennaio e da quest’anno, oltre ai “Premi Speciali Vinitaly Nazione” e “Gran Vinitaly”, viene istituito il “Premio Speciale Vinitaly Regione”. 

In contemporanea a Vinitaly si confermano gli appuntamenti con Sol, Agrifood Club ed Enolitech

Sol è l’evento dove scambiare esperienze professionali, incontrare i leader del mercato e i buyer nazionali ed esteri. La 16° edizione del Salone Internazionale dell’olio extravergine di qualità potenzia la sua vocazione commerciale, sviluppando ulteriormente il Buyers Club per divenire un importante momento b2b. 

Sempre più richiesta la partecipazione ad Agrifood Club, vetrina dell’eccellenza made in Italy, che presenta una selezione di aziende dell’agroalimentare italiano, privilegiando la qualità degli espositori per soddisfare gli operatori e i visitatori più esigenti. 

Insostituibile opportunità di mercato per le aziende espositrici è infine Enolitech, giunto alla 13° edizione. Strumento di promozione internazionale dedicato ai mezzi tecnici per filiera del vino e dell’olio, la cantina e il frantoio, la manifestazione è un momento di confronto e dialogo con tutti gli operatori che vogliono aggiornarsi ed acquistare strumenti e tecnologie all’avanguardia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.681 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner