Istat, crescono le aziende multifunzionali

Pur rappresentando solo il 7,2% del totale, sono aumentate del 14,6% rispetto al 2005

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Azienda agricola1.jpg
In forte crescita sula territorio nazionale le aziende multifunzionali. Lo dicono i dati Istat relativi alla struttura e alle produzioni delle aziende agricole con riferimento all'annata agraria che va dal primo novembre 2006 al 31 ottobre 2007. Le aziende agricole con attività multifunzionali sono 121 mila. Pur rappresentando solo il 7,2% complessivo delle aziende, sono comunque aumentate di circa 16 mila unità rispetto al 2005 (+14,6%). Tale crescita è un dato da sottolineare poiché le nuove fonti di reddito consentono il consolidamento dell’azienda agricola nel territorio, orientando lo sviluppo rurale verso la multifunzionalità. La diversificazione delle attività delle aziende agricole può essere misurata attraverso la rilevazione di attività diverse da quelle prettamente agricole di coltivazione e allevamento ma ad esse connesse e svolte, comunque, mediante utilizzo di risorse dell’azienda o di suoi prodotti.

Le attività connesse all’agricoltura rilevate dall’indagine sono: l’agriturismo, le attività di artigianato, la lavorazione dei prodotti agricoli vegetali, la lavorazione dei prodotti agricoli animali, la lavorazione del legno, la produzione di energia rinnovabile, l’acquacoltura, i lavori per conto terzi effettuati utilizzando le attrezzature dell’azienda, le attività ricreative, la produzione di mangimi completi e complementari e le altre attività. 
Tra le attività connesse, l’agriturismo registra l’incremento più significativo pari al +40,8%, seguita dalle altre attività (+40,4%) e dalla trasformazione di prodotti animali (+12,4%).
Le aziende multifunzionali sono localizzate in ugual misura nel Nord (39,1%) e nel Mezzogiorno (39,0%), rispettivamente con un aumento di +19,6% e +9,7% rispetto al 2005. Il Centro detiene solo il 23,9% delle aziende multifunzionali facendo registrare un incremento di +15,3% rispetto al 2005. Le tavole 24 e 25 mostrano come le aziende multifunzionali siano per lo più di piccola o media dimensione; il 19,3% di queste sono distribuite nella classe di ampiezza inferiore a 1 ettaro. In questa classe sono principalmente concentrate le aziende con solo un’attività connessa (21,2% del complesso).
All’aumentare della multifunzionalità corrisponde, fino a un certo punto, una maggiore dimensione aziendale. La classe più numerosa per le aziende sia con due che con tre attività ed oltre è, infatti, quella da 5 a 10 ettari. Per quanto riguarda le principali tipologie di attività, la più rappresentata è la trasformazione di prodotti vegetali (71,5 mila aziende).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.481 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner