Mercati: scendono gli ortaggi, fermi i grani

Settimana dal 21 al 28 marzo 2022. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

Andamento dei prezzi del mercato italiano: ortofrutta, cereali e biologico
Fonte foto: Image Line

Ortofrutta

(produzione e mercati all'ingrosso italiani)

Alla produzione e all'ingrosso scendono gli ortaggi (asparagi, carciofi, cetrioli, cavolfiori, cavoli broccoli, melanzane, lattughe e zucchine) ad eccezione dei pomodori, che per tutte le tipologie manifestano una tendenza alla crescita delle quotazioni. In calo anche le fragole.

Stabili le pomacee; oramai esaurite le pere nazionali, si importano dall'Argentina.

 

Cereali e foraggi

(Borsa Merci Bologna)
Stabile il grano tenero e duro nazionale e di importazione. In ribasso di 10 euro/tonnellata il granoturco secco italiano ed estero. Per la soia nazionale +8 euro/tonnellata, estera +10 euro/tonnellata. L'orzo estero è calato di -3 euro/tonnellata, il pisello proteico estero di -5 euro/tonnellata. L'erba medica disidratata cubettata: +20 euro/tonnellata. Per i risi sale ancora l'arborio (+20 euro/tonnellata) e soprattutto il ribe (+100 euro/tonnellata).

 

Per il biologico: sale il grano duro (+10 euro/tonnellata).

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: cerealicoltura ortofrutta biologico prezzi mercati

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 277.666 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner