Mercati, news dall'estero

Notizie dal mondo nella settimana dal 26 settembre al 3 ottobre 2017

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-mondo.jpg

La situazione dei mercati nel mondo in Russia, Tunisia e Brasile

Mondo

Le previsioni del 28 settembre sul raccolto di grano mondiale dell’International grain council hanno previsto 2069 milioni di tonnellate, in aumento rispetto alla precedente previsione dello scorso agosto (2049 milioni di tonnellate).

Si tratta di un raccolto storicamente secondo solo a quello dello scorso anno (2133 milioni di tonnellate).
L’incremento della previsione è dovuto in parte alla revisione delle stime sul raccolto russo di grano (+5 milioni di tonnellate).
(fonte: International grain council)


Russia

Gli esportatori di grano russi paiono scommettere sul mercato egiziano.
La Gasc, l'Autorità egiziana per il grano nelle ultime settimane ha acquistato 180.000 tonnellate di grano russo con consegna a novembre portando il totale delle importazioni egiziane nel 2017-2018 a 3,27 milioni di tonnellate.

Il prezzo pagato sarebbe però inferiore a quello proposto dai russi sul mercato mondiale, in aumento di 14 dollari/tonnellata secondo SovEcon.
(fonte: Agrimoney)


Brasile

Il Brasile viene considerato il quinto mercato mondiale per quanto riguarda il commercio al dettaglio di prodotti biologici.
Euromonitor ha stimato il mercato brasiliano biologico pari a 8 miliardi di euro.

Negli scorsi giorni la multinazionale anglo-olandese Unilever ha reso nota la acquisizione del brand brasiliano Mae Terra. Mae Terra ha una crescita del 30% anno e – come dichiarato da Unilever – può rappresentare un asset fondamentale per un mercato ad alta crescita nel biologico quale il Brasile.
(fonte: Euromonitor e Natural products)


Tunisia

La Tunisia sta incrementando notevolmente sia l'importazione sia l'esportazione agroalimentare.
Dai dati diramati dal ministero per l’Agricoltura tunisino si evince che l’export tunisino nei primi 8 mesi del 2017 è aumentato del 13% in valore. Si esportano soprattutto ortaggi freschi (+15% in valore) e frutta estiva (+31%).

In aumento anche l’import (+21% in valore) – sale l'importazione di zucchero (+98%), grano tenero (+17%), banane (+14%) e, curiosamente, anche oli vegetali (+90%).
(fonte: ministro Agricoltura Tunisia)

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: import/export prezzi mercati

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.942 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner