Agritechnica 2019 lancia il data sharing agricolo

La fiera di Hannover ha presentato Acre of Knowledge, una piattaforma per la condivisione di informazioni tra aziende e istituzioni. Appuntamento dal 10 al 16 novembre prossimi

Info aziende
agritechnica.jpg

Agritechnica si terrà dal 10 al 16 novembre 2019 ad Hannover
Fonte foto: Agritechnica

Nel mondo contemporaneo la vera ricchezza è racchiusa nell'informazione. Ecco perché Agritechnica 2019, l'importante evento fieristico in calendario il prossimo novembre ad Hannover, in Germania, ha deciso di incoraggiare la trasmissione e la condivisione di dati tra operatori e istituzioni operanti nel settore agricolo.

Sarà infatti introdotta una nuova piattaforma, chiamata Acre of Knowledge, a disposizione dei partecipanti all'evento per mettere in luce le loro attività e condividere il know-how in materia di macchinari agricoli. Un'iniziativa perfettamente allineata al tema dell'edizione 2019 di Agritechnica - "Agricoltura globale e responsabilità locale" -, scelto per promuovere un futuro sostenibile per l'intero settore. La difficile sfida di avere una produzione alimentare sufficiente per una popolazione mondiale in crescita, d'altronde, è raggiungibile solo attraverso l'utilizzo di tecnologie innovative applicate al campo agricolo.
 

Acre of Knowledge: strumento per aziende e istituzioni

Perdita di suolo, sementi di bassa qualità, protezione delle colture inadeguata, mancanza di acqua e contrazione della produttività dei campi, sono tutti fenomeni che colpiscono diverse regioni nel mondo e Acre of Knowledge fornirà un punto di incontro per aziende e istituzioni che vogliano condividere conoscenze, tecnologie, buone pratiche o idee di sviluppo aventi il potenziale per migliorare i sistemi produttivi in ogni angolo del globo.

L'organizzatore di Agritechinica, DLG, ha aperto le iscrizioni alla nuova piattaforma agli operatori di settore in funzione delle loro aree di expertise.
I campi inclusi in Acre of Knowledge saranno:
  • Metodi per l'analisi del suolo e rilevamento delle malattie.
  • Miglioramento dei sistemi di lavorazione del terreno.
  • Principi di protezione delle piante per una migliore salute delle colture e sicurezza degli operatori.
  • Riduzione delle perdite di acqua attraverso una migliore gestione della risorsa idrica.
  • Migliore gestione dei nutrienti e tecnologie disponibili.
  • Tecnologie di raccolta e post-raccolta per ridurre le perdite.
  • Standard di qualità per un migliore accesso al mercato e un reddito sostenibile.

 

Obiettivo: ottimizzare

La piattaforma di data sharing realizza l'obiettivo originario (e senza scopo di lucro) di DLG, vale a dire quello di condividere pratiche e conoscenze agricole al fine di ottimizzare e migliorare i metodi di coltivazione. E, visti i consueti numeri di Agritechnica che nel 2017 ha fatto registrare la partecipazione record di 458mila persone tra cui 110mila visitatori internazionali, la condivisione si preannuncia su larga scala.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.293 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner