Fiera di Savigliano: meccanizzazione, intelligenza e cibo

Valorizzazione del territorio e un'identità più marcata: questa la mission dell'edizione 2019 dell'evento. Tante le novità che sono state presentate ieri dalla Fondazione Ente manifestazioni

fiera-savigliano-2019.jpg

Savigliano (Cn), 14-17 marzo 2019

"La neonata Fondazione Ente Manifestazioni con entusiasmo, umiltà e determinazione assume l'onere di un progetto a cui molti sono fortemente legati. La Fiera sarà sempre di più l'evento dei macchinari agricoli attraverso un confronto ambizioso sul terreno dell'innovazione, dell'internazionalizzazione, della digitalizzazione e del cambiamento. La vocazione della Fiera della meccanizzazione è quella di essere uno strumento di questo territorio attraverso cui un particolare (la meccanizzazione) di una grande filiera (l'agricoltura) esprime se stesso al meglio". Sono le parole del presidente della Fondazione Ente manifestazioni di Savigliano, Andrea Coletti, alla conferenza di presentazione della 38° edizione della Fiera nazionale della meccanizzazione agricola di Savigliano che cambia e si rinnova, partendo proprio dall'Ente organizzatore.

La mission della nuova Fondazione Ente Manifestazioni è quella di valorizzare concretamente il territorio della città di Savigliano perseguendo finalità di promozione, sviluppo e implementazione delle attività turistiche, ricreative, culturali, sociali ed economiche. Cinque i soci della nuova Fondazione, che hanno deciso di lavorare insieme per una Fiera che possa essere sempre più in linea con le sfide che il mercato propone: il Comune di Savigliano, Associazione srtigiani della provincia di Cuneo, Associazione del commercio del turismo e dei servizi della zona di Savigliano, Confagricoltura Cuneo e il Consorzio agrario delle province del Nord.

Ricco il panorama di prodotti e servizi proposti dai costruttori, dai concessionari e da tutte le aziende che parteciperanno anche quest'anno all'evento in programma dal 14 al 17 marzo 2019 a Borgo Marene. Le applicazioni e i benefici delle nuove tecnologie come strumento per tutelare i terreni e la qualità dei raccolti saranno al centro della quattro giorni saviglianese.

La meccanizzazione, l'intelligenza, il cibo sono i tre ingredienti fondamentali per dar vita al progetto Fiera della meccanizzazione che rispecchierà i valori del territorio. Dall'edizione 2019 inizia un percorso che vuole portare la Fiera verso una identità più forte e più marcata, con l'obiettivo di offrire un evento di settore imperdibile per un pubblico più ampio e sempre più specifico.

"Confagricoltura riconosce come una grande occasione quella di essere tra i costitutori della nuova Fondazione Ente manifestazioni Savigliano - ha comentato Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Cuneo -. La Fiera della meccanizzazione agricola è sinonimo di ricerca, progresso ed innovazione. La nostra partecipazione all'interno dell'Ente manifestazioni nasce proprio dalla volontà di far crescere ancora di più un evento unico per il settore primario piemontese e non solo".

Antonio Gai, presidente del Cap Nord-Ovest ha aggiunto: "Il Consorzio agrario Nord-Ovest non poteva che divenire socio fondatore della Fondazione Ente manifestazioni di Savigliano. La Fiera nazionale della meccanizzazione agricola è una manifestazione che si è consolidata negli anni valorizzando l'agromeccanica più sviluppata e l'agricoltura di qualità".

Per scoprire il rinnovamento della Fiera appuntamento all'incontro di presentazione sabato 16 marzo alle 11.00, nel padiglione Agrimedia.
 

Digitale, innovazione, normativa di settore

Digitale, innovazione, normativa di settore saranno al centro della kermesse. L'ingresso alla Fiera avverrà quest'anno attraverso una struttura coperta presso via Alba per dare al visitatore il benvenuto. Non verranno trascurati, come ogni anno, gli aspetti ambientali ed ecologici, cui è dedicata l'Area EcoTech. Anche in questa edizione, per il nono anno consecutivo, verranno proposti gli incontri business to business, un momento che ha riscosso da sempre grande interesse e partecipazione.
 

Novità tecniche

Durante l'inaugurazione, che si terrà giovedì 14 marzo a partire dalle ore 11.00, si premierà come di consueto l'innovazione tecnologica in agricoltura, con il rinomato concorso delle Novità tecniche. L'iniziativa, indetta e seguita direttamente dal Cnr-Imamoter, con la collaborazione di Arproma, Enama, Unacma, FederUnacoma, Cai e Fondazione Ente Manifestazioni Savigliano, ha lo scopo di valorizzare la realizzazione di macchine agricole che presentino innovazioni costruttive e funzionali o perfezionamenti idonei ad assicurare un progresso tecnico nell'ambito della meccanizzazione agricola, con particolare attenzione alle ricadute sull'ambiente.
 

Imprenditore dell'anno

Giunge alla terza edizione il premio Arproma "Imprenditore dell'anno", introdotto per la prima volta nel 2017. Un riconoscimento concreto di impegno, valore e costanza dell'imprenditore che, nel corso dell'anno, si è distinto nel mondo della costruzione delle macchine agricole. Rispecchia inoltre i valori che fondano l'Associazione e che comprendono la lealtà, la dedizione, la cultura del "saper fare", il rapporto con il mondo produttivo, la missione sociale che i piccoli imprenditori promuovono ogni giorno nel corso della loro attività che li vede impegnati in prima persona.

Scarica il programma della 38° Fiera nazionale della meccanizzazione agricola
AgroNotizie e Macgest sono media partner dell'evento
Image Line sarà presente con lo stand n E 17