Eima International: sicurezza e formazione con Enama

Tutti gli appuntamenti dell'Ente dedicati ad un'agricoltura competitiva, produttiva e sicura. Bologna, 12-16 novembre, Padiglione 42

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agricoltura-campo-agricolo-trattore-by-hramovnick-fotolia-750.jpeg

Eima International, Bologna, 12-16 novembre
Fonte foto: © hramovnick - Fotolia

Un punto di incontro dove condividere “know how”, esperienze e buone prassi per un'agricoltura che, in linea con le sfide del futuro, sia in grado di puntare su competitività e produttività senza però trascurare le esigenze prioritarie della sicurezza. Così è stata pensata la vasta area espositiva di Enama (Ente nazionale meccanizzazione agricola) e Unacma (Unione nazionale commercianti macchine agricole) a Eima International, nel Padiglione 42. Un'area concepita come una vera e propria “agorà” dove la suddivisione e l'allestimento degli spazi risponde all'obiettivo di agevolare lo scambio di conoscenze coinvolgendo non solo gli “addetti ai lavori” ma tutto il grande pubblico della kermesse bolognese.

Ed è proprio per questo che nel Padiglione 42, da mercoledì 12 a domenica 16 novembre, convegni e seminari, strutturati in quattro macroaree tematiche – Sicurezza, Formazione, Agroenergie e Innovazione -, si alterneranno gli uni agli altri senza soluzione di continuità.

Riflettori puntati anzitutto sul tema sicurezza con i corsi “Guida Sicura” firmati Enama durante i quali i tecnici dell'Ente spiegheranno agli utilizzatori di macchine agricole quali accorgimenti adottare per gestire in modo sicuro, anche in condizioni potenzialmente pericolose, macchine e attrezzature. Oltre alle consuete dimostrazioni pratiche, non mancheranno i momenti di approfondimento teorico, dedicati alla norme di circolazione stradale, all'impiego dei sistemi di sicurezza attiva e passiva, e al controllo del mezzo in situazioni critiche. E sempre con riferimento alla sicurezza si segnalano, oltre allo spazio sul controllo delle irroratrici (con distribuzione di materiale informativo e presentazione delle varie tematiche connesse), gli incontri focalizzati sulla certificazione delle macchine agricole. Certificazione che rappresenta un importante strumento a tutela del mercato poiché garantisce, in modo indipendente, prestazioni e caratteristiche tecniche dei mezzi. Da menzionare inoltre, nel pomeriggio di mercoledì 12 novembre, il convegno dal titolo “Gestione della sicurezza nell'azienda agricola”, seguito dall'incontro “Adeguamento normativo nella valutazione del rischio delle macchine agricole operatrici semoventi”.

Al di là degli eventi programmati nel Padiglione 42, il tema sicurezza sarà al centro del convegno intitolato “Integrazione tra gli aspetti ergonomici e di sicurezza in trattori e macchine agricole” in calendario per venerdì 14 novembre nella sala Trio del Centro servizi della Fiera di Bologna. Nel corso del meeting, organizzato con il Cra-Ing, saranno presentati i risultati del progetto Intrac finanziato dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali con l'obiettivo di implementare l'ergonomia delle macchine agricole, considerate alla stregua di vere e proprie postazioni di lavoro.

Nell'area tematica dedicata alla formazione il protagonista indiscusso è Mech@griJOBS, il forum sulle professionalità emergenti dell'agromeccanica promosso da Enama e Unacma, che, dopo l'ottimo esordio di Agrilevante (Bari, ottobre 2013), fa ora tappa a Eima International con un ciclo di incontri destinati soprattutto agli istituti scolastici e finalizzati ad agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro. Con più di 650 prenotazioni - tra studenti e docenti -, Mech@griJOBS si appresta a registrare il tutto esaurito anche a Bologna dove sono in programma meeting centrati sulla figura del tecnico meccatronico e del tecnico commerciale 2.0.
Invece, nell'area tematica centrata sull'innovazione si segnalano, tra gli altri, i convegni dal titolo “Meccatronica e informatica a servizio della viticoltura di precisione” e “l'importanza dei costi di manutenzione e riparazione delle macchine agricole”. Di natura tecnica è il Technical working group dell'Oecd al quale l'Enama parteciperà in qualità di Centro di coordinamento (in calendario per l’11 e 12 novembre).

Grande evidenza - nel Padiglione 42 - anche per il tema legato alle agroenergie con seminari e convegni giornalieri che, focalizzati sulle rinnovabili agricole, prevedono approfondimenti di natura tecnica e normativa. In particolare, in occasione del workshop “Biometano una opportunità per la valorizzazione delle biomasse” (venerdì 14 novembre dalle 10 alle 13.30, sala Overture del Centro Servizi), Giuseppe Castiglione, sottosegretario del ministero delle Politiche agricole, insieme ai rappresentanti della filiera e delle istituzioni coinvolte, farà il punto sulle opportunità offerte dal nuovo sistema di incentivazione per la produzione di biometano da biomasse agricole. Di agroenergie si parlerà anche durante il workshop intitolato “#rinnovabiligiovaniagricole Le energie del futuro” (il 13 novembre dalle 10.30 alle 12.30 nella sala Sinfonia), che, promosso da Cia, Agia e Aiel in collaborazione con Enama e FederUnacoma, darà la possibilità ai giovani imprenditori agricoli di presentare le esperienze maturate nel settore delle rinnovabili agricole.

Gli eventi firmati Enama proseguono con la tavola rotonda “Obbligo del controllo funzionale delle irroratrici in uso previsto dal Pan: a che punto siamo e quali possono essere i vantaggi per gli operatori. Ne parlano i protagonisti” (mercoledì 12 novembre dalle 14.30 alle 17.00 nella Sala Madrigale Padiglione 36), che è in calendario proprio per la giornata di apertura della kermesse. Durante il meeting, uno degli appuntamenti “fissi” della rassegna bolognese, gli “addetti ai lavori” si confronteranno sull'attuazione del Pan. Giovedì 13 novembre, invece, riflettori puntati sul convegno “Il contoterzismo come elemento chiave della competitività per l’agricoltura italiana” (dalle 10.00 presso la sala Quadriportico del Centro Servizi), che, organizzato da Edagricole in collaborazione con Unima, Confai, Federunacoma, Unacma ed Enama, vedrà la presentazione di uno studio Nomisma relativo alle dinamiche agricole ed agroalimentari nazionali degli ultimi anni e al loro impatto sulla domanda dei servizi di contoterzismo. A seguire, sempre giovedì 13 novembre, dalle 11.30 appuntamento con la conferenza stampa di presentazione della 47ma edizione di Agriumbria (Sala Trio del Centro servizi).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.510 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner