TIMAC AGRO ITALIA e Fondazione Intercultura investono sul futuro dei giovani

L'ad Pierluigi Sassi: "Il miglior aiuto che possiamo dare ai giovani è fornir loro gli strumenti necessari per competere a livello globale"

timac-agro-borsa-studio-fonte-timac-agro.jpg

Per candidarsi al bando c'è tempo fino a mercoledì 10 novembre 2021

Investire sul capitale umano dei giovani di oggi per formare i professionisti di domani. Questo è uno dei principali obiettivi che TIMAC AGRO Italia persegue dando vita a progetti di responsabilità sociale d'impresa che valorizzino il merito e contribuiscano alla crescita e allo sviluppo del tessuto socioeconomico.
Per questo Fondazione Intercultura, in collaborazione con l'azienda attiva nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti, ha riservato delle borse di studio per esperienze formative all'estero per studenti meritevoli.

"Il futuro appartiene alle nuove generazioni
- commenta l'ad di TIMAC AGRO Italia, Pierluigi Sassi - che vanno sostenute con azioni concrete. Noi vogliamo fare la nostra parte e la partnership che abbiamo stretto con Fondazione Intercultura si pone esattamente questo scopo. Crediamo infatti che il miglior aiuto che possiamo dare ai giovani è di fornir loro gli strumenti necessari per competere a livello globale. Rappresentano per noi il capitale umano di domani e su di loro non possiamo che investire".

Sette le borse di studio in totale, frutto della virtuosa sinergia tra Fondazione Intercultura e la filiale italiana di Groupe Roullier.
Tre borse sono dedicate alle figlie e ai figli dei dipendenti di TIMAC AGRO Italia, residenti e iscritti in una scuola secondaria di secondo grado nel territorio nazionale.
Quattro borse di studio, della durata di quattro settimane, per soggiorni in Danimarca, Irlanda, Regno Unito, Russia e Spagna, sono invece riservate agli studenti, fra i 14 e i 18 anni, degli istituti agrari di tutto il territorio nazionale. Un fatto che denota la sensibilità e l'attenzione che TIMAC AGRO Italia ripone nei giovani del settore agricolo, che nel prossimo futuro saranno i protagonisti della filiera agroalimentare.

Tutte le borse di studio sono a copertura totale dei costi.

Il programma all'estero prevede l'accoglienza in famiglie selezionate o in residenza scolastica, la frequenza di corsi di lingua e la presenza di un gruppo di volontari che supporteranno le ragazze e i ragazzi coinvolti nell'esperienza all'estero.
I partecipanti riceveranno inoltre da Intercultura la certificazione delle competenze acquisite in ogni fase del programma.

Per candidarsi al bando c'è tempo fino a mercoledì 10 novembre 2021.

Le informazioni su requisiti e processi di selezione sono consultabili nell'apposita sezione del sito