EVENTO ONLINE - Premio Filippo Re, tutto pronto per la premiazione

Il riconoscimento targato Image Line-Accademia nazionale di agricoltura sarà consegnato il 12 ottobre 2020 in occasione della cerimonia d'inaugurazione del 213° anno accademico. L'evento sarà trasmesso in diretta streaming sui social di AgroNotizie e dell'Accademia

filippo-re-premio-2020-immagine.png

La cerimonia di premiazione si terrà il 12 ottobre 2020

Promuovere la costante evoluzione del ruolo dell'agricoltura per il paese e diffondere una sempre maggiore conoscenza e consapevolezza delle interazioni di questo settore con le dinamiche economiche, sociali, ambientali e territoriali. Queste sono le intenzioni del Premio Filippo Re, nato dalla collaborazione tra Accademia nazionale di agricoltura e Image Line, per articoli e pubblicazioni originali in ambito agronomico di autori under 40.

La prima edizione del premio vede in finale Nicola Busatto, Fondazione Edmund Mach, Roberta Calone, dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari dell'Università di Bologna e Antonio Stasi, dipartimento degli Alimenti e dell'ambiente Università degli Studi di Foggia.

I tre finalisti saranno presenti il prossimo 12 ottobre, alle ore 16.00 nella sala dello Stabat Mater dell'Archiginnasio di Bologna, dove sarà inaugurato il 213° anno accademico dell'Accademia nazionale di agricoltura. La cerimonia, che si terrà a porte chiuse per l'emergenza Covid-19 si concluderà con la consegna del "Premio Filippo Re". Al vincitore sarà consegnato un attestato di benemerenza e un premio di 2.500 euro sponsorizzato da Image Line, specializzata nello sviluppo di soluzioni digitali per l'agricoltura.
 
Puoi assistere alla diretta tramite il video riportato qui sotto;
collegati alle 16:00 del 12 ottobre.
 


Image Line condivide con l'Accademia nazionale di agricoltura il comune obiettivo di rinnovare le forme di divulgazione per creare sempre più spazi di conversazione fra imprenditori del settore agricolo e agroindustriale. In 30 anni di attività, Image Line ha dato vita alla più grande community di operatori agricoli con oltre 240mila utenti e un trend di crescita in progressivo aumento. L'azienda faentina mira alla diffusione della cultura del "coltivato in Italia" (il più sano, sicuro e sostenibile) per valorizzare e tutelare l'agroalimentare made in Italy, ma anche ispirare scelte consapevoli. Nel corso degli anni, l'azienda ha messo a punto un vero e proprio network di portali web per l'agricoltura, web application, servizi cloud, raccolte di opere scientifiche e database professionali.
 

Guarda l'intervento di Cristiano Spadoni - Image Line

Il bando di partecipazione al premio, svoltosi nel corso del 2019, ha visto l'invio di numerosi paper scientifici da tutta l'Italia, esaminati da una apposita commissione formata da accademici e addetti ai lavori, scelti per le loro qualificate conoscenze scientifiche nei campi d'interesse richiesti dal premio.
 

I tre finalisti

L'articolo di Nicola Busatto intitolato "Apple fruit superficial scald resistance mediated by ethylene inhibition is associated with diverse metabolic processes" intende contribuire a modificare la visione generale delle conoscenze relative al riscaldo superficiale del melo. Un cambiamento nel paradigma consolidato della causa che genera lo sviluppo della fisiopatia, la principale alterazione in grado di danneggiare le pomacee durante il periodo di frigoconservazione.


Guarda il video di presentazione di Nicola Busatto

Roberta Calone, nell'articolo "Improving water management in European catfish recirculating aquaculture systems through catfish-lettuce aquaponics", tratta dell'acquaponica come esempio di economia circolare, prevedendo, dopo la filtrazione, il reimpiego delle acque reflue dell'acquacoltura per la produzione fuori suolo di ortaggi, con un consumo controllato delle risorse idriche. Lo studio propone una metodologia di approccio facilmente riproducibile e a costi contenuti, per valutare la conversione di un impianto di produzione a ciclo aperto verso un impianto a ciclo chiuso.


Guarda il video di presentazione di Roberta Calone

L'articolo di Antonio Stasi "Neuromarketing empirical approaches and food choice: A systematic review" è un contributo nell'ambito delle neuroscienze applicate al marketing agroalimentare. Oltre all'approccio olistico e multidisciplinare, lo studio propone la sistematizzazione delle metodologie per l'utilizzo di tali tecniche nello stile di "manuale teorico-operativo" per i ricercatori che utilizzeranno la neuroscienza per la comprensione e la previsione dei comportamenti di scelte alimentari dei consumatori.
 


Guarda il video di presentazione di Antonio Stasi

Sarà possibile seguire la cerimonia in diretta streaming collegandosi al canale Youtube dell'Accademia, su AgroNotizie in questo articolo e sulle pagine Facebook di Accademia nazionale di agricoltura e AgroNotizie. La registrazione della cerimonia sarà disponibile sul canale Youtube dell'Accademia nei giorni successivi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 243.858 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner