Psr Marche, il bando per la promozione dei prodotti di qualità

A disposizione fino a 1 milione di euro per progetto per finanziare le attività promozionali e informative dei prodotti agricoli certificati. Scadenza il 31 marzo 2020, all'interno il link al bando

agroalimentare-made-in-italy-ortaggi-carne-olio-by-exclusive-design-fotolia-750.jpeg

Prodotti agroalimentari certificati, le Marche aprono il bando per la promozione
Fonte foto: © Exclusive-Design - Fotolia

Le Marche hanno aperto il bando sulla sottomisura 3.2 del Psr per la promozione sul mercato comunitario dei prodotti di qualità certificata, con a disposizione 2,1 milioni di euro.

L'obiettivo è quello di aumentare le quote di mercato e il valore aggiunto dei prodotti di qualità certificata, in particolare Dop, Igp, Stg, i prodotti a marchio QM (Qualità Marche) i prodotti certificati come 'prodotto di montagna' e quelli da agricoltura biologica, le bevande spiritose, i vini aromatizzati e i vini  Doc, Docg, Igt a meno che non siano già stati beneficiari di azioni promozionali previste dall'Ocm vino.

Al bando possono partecipare come beneficiari le associazioni di produttori di qualsiasi natura giuridica che abbiano tra i loro associati dei produttori di prodotti di qualità certificata di cui almeno uno nuovo, cioè che sia appena entrato nel sistema di certificazione.

Per partecipare al bando è necessario presentare un progetto di promozione annuale, che indichi gli scopi, le modalità, il contesto di mercato, e le azioni di informazione, promozione e attività previste.

Il bando finanzia al 70% le attività di promozione, informazione e pubblicità dei prodotti fino ad un massimo di 1 milione di euro per progetto.

Sono finanziabili le spese per le partecipazioni a eventi o per l'organizzazione di attività promozionali, la pubblicazione di materiale informativo e pubblicitario, l'acquisto di spazi pubblicitari anche su web, gli studi e i sondaggi di mercato, i costi di comunicazione, le spese per organizzare eventi (dal catering, al noleggio degli spazi ai rimborsi e i compensi per i relatori e gli addetti alla comunicazione).

Le domande devono essere presentate tramite il portale Siar entro il 31 marzo 2020. Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda alla pagina web ufficiale dedicata al bando.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 214.250 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner