Contratti di filiera e di distretto, 100 milioni di euro in più

L'80% delle risorse, dal Fondo sviluppo e coesione, andranno alle imprese agricole ed agroalimentari del Mezzogiorno d'Italia che hanno presentato progetti di contratti di filiera o di distretto approvati dal Mipaaft. Le erogazioni seguono la procedura a sportello

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

soldi-euro-banconote-by-marco-scisetti-fotolia-750.jpeg

I dettagli sono contenuti nella Delibera del Cipe del 4 aprile 2019, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 18 luglio scorso
Fonte foto: © Marco Scisetti - Fotolia

Ci sono 100 milioni di euro in più da spendere per i contratti di filiera e di distretto finanziati dal ministero per le Politiche agricole tramite il Fondo sviluppo e coesione e andranno all’80% alle aziende che hanno presentato progetti di contratti di filiera nel Mezzogiorno d’Italia. E le risorse sono a questo punto immediatamente attingibili, mediante i canali convenzionati con il Mipaaft e raggiungono complessivamente quota 210 milioni. I beneficiari sono quelli già approvati dal Mipaaft che procede al finanziamento dei progetti mediante procedura a sportello.

Infatti, il 18 luglio 2019 la Gazzetta ufficiale - serie generale – n. 167 ha pubblicato la Delibera n. 12/2019 del Comitato interministeriale per la programmazione economica del 4 aprile 2019, con la quale “A valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014–2020, è disposta l’integrazione finanziaria del Piano operativo "Agricoltura" (… ) per un importo di 100 milioni di euro, da destinare al sottopiano 1 Contratti di filiera e di distretto".

 

La nuova articolazione del Piano operativo “Agricoltura”

Con questa integrazione il Piano operativo “Agricoltura” dell’Fsc diventa di 530 milioni di euro e con il seguente nuovo profilo temporale di spesa:
  • 50 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2017 al 2019;
  • 50 milioni di euro per il 2020;
  • 50 milioni di euro per il 2021;
  • 100 milioni di euro per il 2022;
  • 100 milioni di euro per il 2023;
  • 80 milioni di euro per il 2024.

Il sottopiano "Contratti di filiera e distretto" a quota 210 milioni

All'interno del Piano operativo "Agricoltura", la nuova dotazione del sottopiano 1 "Contratti di filiera e di distretto" è aggiornato a complessivi 210 milioni di euro.

Secondo l’articolo 4 della delibera Cipe n. 12/2019 “Dell'assegnazione disposta al punto 1 della presente delibera si tiene conto nel calcolo complessivo del rispetto del criterio normativo di riparto percentuale dell'80 per cento al Mezzogiorno e del 20 per cento al Centro-Nord, in relazione alla dotazione complessiva del Fsc 2014-2020”.

 

Xylella, Piano "Agricoltura" da aggiornare

Dall’ampia premessa della delibera Cipe n. 12/2019, che è dello scorso aprile, esce confermata la linea d’intervento di 30 milioni di euro per la Xylella fastidiosa, ma non compaiono ancora i 300 milioni di euro solo successivamente stanziati con la legge 44/2019, che sopraggiungeva il 21 maggio 2019 e come atto di conversione del Decreto emergenze, risalente sì al 29 marzo scorso, ma ancora privo delle modifiche parlamentari specifiche per la fitopatia che hanno implementato il "Piano straordinario di rigenerazione dell’olivicoltura", previsto dall'articolo 8 Quater. In particolare 150 milioni per il 2020 e 150 milioni sul 2021, fondi a valere sulle risorse del Fsc 2014-2020: ad oggi ancora da assegnare.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 195.870 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner