Nord Italia, le novità della settimana

Bandi Psr in Trentino ed Emilia Romagna, che rinnova il proprio sito sulla sicurezza alimentare, e una richiesta danni per la grandine dalla Liguria

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

soldi-monete-euro-banconote-by-lukas-gojda-fotolia-750.jpeg

Psr in arrivo in Trentino ed Emilia Romagna
Fonte foto: © Lukas Gojda - Fotolia

Bandi Psr, sicurezza e salute alimentare e una richiesta danni per la grandine. Queste le novità principali della settimana dalle regioni del Nord Italia.
 

Emilia Romagna, oltre 1 milioni di euro per il turismo rurale

In arrivo 1 milione e 160mila euro dal Psr regionale per incentivare l’offerta turistica e favorire l’aggregazione aziendale in ottica di far crescere il turismo rurale a livello regionale. L’opportunità da cogliere è rivolta in particolare agli agriturismi e alle fattorie didattiche, che vogliono investire in progetti comuni per la promozione e lo sviluppo dei propri servizi.
Con questi fondi vogliamo spingere sullo sviluppo dei servizi turistici legati alle peculiarità di agriturismi e fattorie didattiche – sottolinea l’assessore regionale all’Agricoltura Simona CaselliVogliamo far sì che si creino reti territoriali per rendere l’offerta ancora più ricca a vantaggio di tutto il sistema regionale. Il bando premia in particolare le iniziative rivolte al mercato estero”.
Il sostegno sarà pari al 70% della spesa ammissibile, mentre gli interessati alle domande possono avanzare la richiesta dal 21 settembre al 27 novembre sulla piattaforma Siag di Agrea.
 

Emilia Romagna, rinnovato il portale web sulla sicurezza alimentare

E’ online da venerdì 15 settembre 2017, “Alimenti & Salute”, sito web della regione Emilia Romagna arricchito e completamente rinnovato nella grafica e nella navigazione. L’obiettivo è occuparsi di sicurezza alimentare a 360 gradi, non solo dal punto di vista dei professionisti, ma anche e soprattutto dai cittadini, grazie ai tanti approfondimenti meno tecnici, ma comunque di carattere scientifico.
Saranno tre le nuove aree tematiche: sicurezza alimentare, dieta sana ed etichettatura. Ruolo importante è poi svolto dalla newsletter, con 8mila abbonati, 35mila utenti e 185mila pagine visualizzate.
 

Trento, via libera ai bandi Psr per viabilità agricola e bonifica

La provincia di Trento ha approvato due bandi Psr per un totale di risorse a disposizione di 3,8 milioni di euro destinati alla viabilità agricola e alla bonifica e messa in sicurezza idrogeologica.
Le domande per ciascun bando possono essere presentate da lunedì 18 settembre sino al 15 gennaio 2018, esclusivamente in modalità telematica, con l’accesso al portale del sistema informativo agricolo provinciale.
Per quanto riguarda il primo bando, relativo alla viabilità agricola, i finanziamenti a disposizione ammontano a 2 milioni di euro e sono destinati a interventi per la messa in sicurezza della viabilità esistente. L’importo massimo di spesa ammissibile per ogni singola domanda è 200mila euro.
Il bando relativamente alla bonifica territoriale riguarda interventi per il risanamento delle fosse, l’acquisto e l’installazione di idrovore, l’acquisto di mezzi finalizzati al mantenimento della corretta portata di sgrondo e interventi per la messa in sicurezza idrogeologica. Le risorse assegnate a questo bando ammontano a 1,8 milioni  di euro.
 

Liguria, richiesto il riconoscimento dei danni da grandine su vite e olivi

La giunta regionale ha approvato la proposta di riconoscimento del carattere di eccezionalità della grandinata che si è abbattuta lo scorso 24 luglio in provincia di Imperia, provocando danni in particolare sulle produzioni olivicole e vitivinicole, in una decina di comuni.
Il provvedimento va incontro a una precisa istanza delle aziende agricole – sottolinea l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai subito dopo l’evento calamitoso, attraverso gli ispettorato agrari regionali, abbiamo provveduto alla verifica dei danni che ammonta al 30% della produzione, una percentuale questa che ci consente di inoltrare la richiesta danni al Mipaaf.
Auspichiamo pertanto che il ministero riconosca lo stato di eccezionalità della grandinata in modo che le nostre imprese possano poi presentare domanda di risarcimento
”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 261.823 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner