Agea, nuovi pagamenti per 140 milioni di euro

Saldate dall'Agenzia per le erogazioni in agricoltura circa 53mila domande. Interessate le aziende zootecniche colpite dal terremoto e gli agricoltori di Sicilia e Sardegna

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

soldi-monete-euro-banconote-by-lukas-gojda-fotolia-750.jpeg

Secondo decreto di anticipo: saldate circa 53mila domande per 140 milioni di euro
Fonte foto: © Lukas Gojda - Fotolia

L’ente pagatore Agea ha effettuato pagamenti alle aziende agricole per un valore complessivo di oltre 140 milioni di euro, a soddisfacimento di 53mila domande. E’ infatti stato emesso il secondo decreto di anticipo (75%) degli aiuti straordinari per la zootecnia nelle zone terremotate nel quale sono rientrate le 1670 domande registrate sul portale del Sian a tutto il 30 marzo 2017.

L’importo complessivo del decreto è di oltre 7,6 milioni di euro, che si aggiungono così ai circa 59 milioni di euro già erogati in precedenza per lo sviluppo rurale delle zone colpite dal terremoto. Queste risorse finanziarie sono così ripartite: 900 mila euro per 235 domande in Abruzzo, circa 3,9 milioni di euro per 912 domande nelle Marche, oltre 1,8 milioni di euro per 380 domande in Umbria e oltre 966mila euro per 143 domande nel Lazio.

Sono stati emessi poi tre decreti di pagamento in favore degli agricoltori di Sicilia e Sardegna. Per quest’ultima l’importo complessivo dei fondi si attesta sui 2,5 milioni di euro per oltre 1700 domande, in particolare premi della nuova programmazione relativi alla campagna 2015 nell’ambito delle indennità per zone soggette a vincoli naturali.

Per la Regione Sicilia l’ammontare totale disponibile è invece di oltre 63 milioni di euro, relativo a più di 8600 domande: si tratta di premi per le campagne 2015 e 2016, relative a misure per pagamenti agro-climatico-ambientali, agricoltura biologica e indennità per zone soggette a vincoli naturali.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.734 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner