Ortisti per caso: premiata la cooperativa di studenti di Firenze

Vincitrice del bando "Idee per imprese cooperative", promosso da Confcooperative Toscana, l'Acs dell'Istituto agrario di Firenze

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

ortisti-per-caso-confcooperative-toscana-premiazione-agrario-firenze.jpg

La premiazione degli studenti durante l'assemblea di Confcooperative Toscana
Fonte foto: Confcooperative Toscana

Coltivare un orto biologico, venderne i prodotti durante gli open day della scuola e, con il ricavato, finanziare le attività di stage estivi all'interno dell'azienda agraria dell'Istituto e aiutare le famiglie in difficoltà a sostenere le spese per i viaggi d'istruzione.
E' questa l'idea vincente dell'Associazione cooperativa scolastica "Ortisti per caso", premiata dal bando "Idee per imprese cooperative" promosso da Confcooperative Toscana

Il progetto Toscana 2020, all'interno del quale si inserisce il bando di concorso, è stato avviato nel 2013 da Confcooperative Toscana insieme a Toscana Bcc e si rivolge al mondo della formazione primaria e secondaria, di primo e secondo grado, per promuovere la cultura della cooperazione attraverso attività didattiche mirate e la realizzazione di Associazioni cooperative scolastiche (Acs) su temi di interesse per i giovani.

"E' un progetto su cui Confcooperative ha deciso di investire con convinzione e che sta dando importanti risultati" ha spiegato Claudia Fiaschi, presidente di Confcooperative Toscana.
"Abbiamo deciso di investire sui giovani entrando nelle scuole e spiegare a loro, e prima ancora ai loro insegnanti, cosa significa l'impresa cooperativa, come sperimentare i processi tipici nella gestione dell'attività sociale, della governance della cooperativa, di come si gestisce e si crea il valore della produzione, come lo si comunica e come si vende.
Siamo convinti infatti che se abituiamo fin da subito i giovani ad essere imprenditori collettivi, in futuro questi stessi giovani potranno essere sia cittadini migliori ma anche migliori imprenditori di cui il paese ha sicuramente bisogno"
.

L'idea degli "Ortisti per caso" nasce da alcuni studenti del collettivo scolastico nella primavera del 2016, con l'obiettivo di coltivare un appezzamento di terreno dell'azienda scolastica con ortaggi di varietà locali destinati alla vendita diretta. Viene presto allargata a tutti gli studenti dell'Istituto agrario di Firenze ed oggi conta circa cinquanta associati.
Inserita nel programma di alternanza scuola-lavoro, l'attività dell'Acs, svolta in orario pomeridiano, si pone come obiettivi la sperimentazione di modalità di coltivazione sostenibili e, tramite nuove forme di commercializzazione dei prodotti, lo sviluppo della cultura di impresa. Attraverso questa attività e al lavoro di gruppo che ne consegue, gli studenti rafforzano la propria autonomia e autostima.

La premiazione, avvenuta durante l'assemblea 2017 di Confcooperative Toscana alla presenza della presidente Claudia Fiaschi e del presidente nazionale di Confcooperative Maurizio Gardini, riporta tra le motivazioni l'originaliltà, l'innovazione e la coerenza con gli obiettivi prefissati dall'associazione cooperativa scolastica in relazione alla propria idea imprenditoriale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 277.471 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner