Cambiamenti climatici, pollini e allergie

Evento organizzato dalla Fondazione Edmund Mach. Venerdì 18 marzo, ore 16.00, a Trento, nella Sala Belli del Palazzo della Provincia autonoma di Trento

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

analisi-campioni-al-microscopio-fonte-fondazione-edmund-mach.jpg

Trento, 18 marzo 2016, ore 16.00

Cambiamenti climatici ed effetti sulla salute, piante allergeniche e monitoraggio del polline, allergie negli adulti e nei bambini. I temi saranno affrontati domani, venerdì 18 marzo, a partire dalle 16.00, nella Sala Belli del Palazzo della Provincia autonoma di Trento, nell'ambito di un incontro pubblico organizzato dalla Fondazione Edmund Mach. L'iniziativa è promossa dal Centro ricerca e innovazione nel contesto delle azioni supportate dall’Osservatorio trentino sul clima della Provincia autonoma di Trento.

Il programma passerà in rassegna le analisi sul cambiamento climatico in Trentino negli ultimi decenni e le possibili azioni da intraprendere anche alla luce dello storico accordo raggiunto alla Conferenza sul clima di Parigi. Si affronterà il delicato e complesso tema dell’effetto dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi e le ricadute sulle salute umana.

Il focus sarà poi centrato sulle modificazioni dello spettro dei pollini aerodispersi emerse da uno studio finanziato dall'assessorato provinciale alle Infrastrutture e all'ambiente attraverso il “Fondo per lo sviluppo sostenibile e per la lotta ai cambiamenti climatici” nell'ambito del quale sono stati analizzati 25 anni di dati pollinici raccolti dal centro di monitoraggio aerobiologico della Fondazione Mach.  

Le modificazioni nel tempo delle concentrazioni di polline sono considerate infatti un attendibile proxy di modificazione nella vegetazione anemofila e degli effetti dei cambiamenti climatici. Si esporrà inoltre come la comunicazione delle informazioni relative a pollini allergenici segua canali consolidati ma sia anche aperta a nuove tecnologie con potenzialità maggiormente interattive per l’allergico.

Infine, il tema dell’allergia ai pollini fornirà il quadro completo della situazione locale che vede qui, come altrove, un aumento di incidenza delle patologie allergiche. L’incontro riunisce esperti di spicco in ambito scientifico del contesto provinciale per creare un evento a carattere prettamente divulgativo aperto a tutti gli interessati.

Interverrà in apertura Roberto Barbiero, climatologo referente dell'Osservatorio trentino sul clima; per la Fondazione E. Mach interverranno il dirigente del Centro ricerca e innovazione Annapaola Rizzoli, che affronterà il tema cambiamenti climatici ed effetti sulla salute, il climatologo Emanuele Eccel e le aerobiologhe Antonella Cristofori e Fabiana Cristofolini. Stefano Forti della Fondazione Bruno Kessler responsabile dell'unità Health end well being parlerà di strumenti di divulgazione. L'aspetto sanitario sarà affrontato da Romano Nardelli direttore Uo Pneumologia dell'Ospedale di Arco e da Ermanno Baldo direttore Uo di Pediatria dell'Ospedale di Rovereto. Introduce e presente Raffaella Canepel, dirigente sostituto del Settore tecnico per la tutela dell'ambiente di Appa Tn.

Scarica il programma in formato .Pdf

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.274 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner