Fruit Attraction 2015

Dal 28 al 30 ottobre alla Fiera di Madrid la piattaforma per la commercializzazione ortofrutticola italiana in Europa. All'incirca 1.000 aziende espositrici e 50.000 professionisti del settore parteciperanno alla prossima edizione. Sono aperte le iscrizioni preferenziali, che si chiuderanno il 10 aprile prossimo

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

fruit-attraction-2014.jpg

Fruit Attraction: dal 28 al 30 ottobre a Madrid, Spagna

La posizione strategica della Spagna, grazie alla sua ubicazione che segna l'entrata e l'uscita nei e dai Paesi europei e in altri grandi mercati, ha contribuito a confermare Fruit Attraction (#FA15), Fiera internazionale del settore frutta e verdura, come l'evento per la produzione comunitaria, la cui partecipazione nel 2014 si è rivelata molto importante: Francia 65 espositori (22 in più rispetto all'edizione 2013); Italia, 71; Polonia, 23; Portogallo, 24; Regno Unito, 5; Germania, 6; Belgio, 13; Paesi Bassi, 17. Dal 28 al 30 ottobre a Madrid la grande festa del settore sarà di nuovo l'opportunità commerciale dell'anno, proprio nel mese di ottobre, periodo chiave per la pianificazione commerciale delle campagne. Nel corso delle sei edizioni svoltesi, Fruit Attraction (#FA15) si è confermata come il principale incontro commerciale tra la produzione e la distribuzione europee, con grandi opportunità anche per i Paesi extra Ue. In tal senso, è opportuno sottolineare che nel corso della scorsa edizione la partecipazione internazionale ha assistito a un notevole incremento, con la partecipazione di oltre 40.000 professionisti del settore provenienti da 88 Paesi (+16%), e ha registrato un aumento del 16% per quanto riguarda i visitatori stranieri, tra i quali spiccavano Italia, Germania, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi, Polonia e Portogallo, ovvero il 74% del totale dei visitatori provenienti dall'estero. Allo stesso modo è stata molto importante la presenza degli espositori europei, in particolare provenienti da Italia, Francia, Polonia e Portogallo. Erano presenti anche aziende provenienti da Argentina, Cile, Stati Uniti, Perù e, per la prima volta, da altri Paesi quali Corea e Turchia.

Nel 2014 l'esportazione dall'Italia alla Spagna ha visto un fatturato di 136,35 milioni di euro
L'Italia, che ha partecipato alla scorsa edizione di Fruit Attraction con 71 espositori, 27 in più rispetto all'edizione del 2013, nel 2014 ha esportato in Spagna 132.723 tonnellate di frutta e verdura – 5.581 tonnellate di verdura e 127.142 tonnellate di frutta), ovvero il 5,35% delle importazioni spagnole. Per quanto riguarda la verdura, spicca la lattuga, con 1.295 tonnellate, seguita da indivia e scarola con 671 tonnellate. Nel settore della frutta, il produttore principale è la mela con 65.296 tonnellate seguita dal kiwi con 35.286 tonnellate. Nel 2014 l'esportazione complessiva dall'Italia alla Spagna ha totalizzato 136,35 milioni di euro. Lo scorso anno la Spagna ha esportato in Italia 728.177 tonnellate di frutta e verdura (496,195 tonnellate di frutta e 285,982 tonnellate di verdura), ovvero il 6,5% del totale delle esportazioni spagnole. Tra gli ortaggi spiccano il pomodoro, con 53.539 tonnellate, e il peperone con 79.331 tonnellate. Per quanto riguarda la frutta, il prodotto principale è l'arancia, con 123,070 tonnellate, seguita dal mandarino con 71.546 tonnellate. Tutto ciò ha determinato, per il 2014, un fatturato pari a 634,18 milioni di euro.

Fruit Attraction 2015 (#FA15): 1.000 aziende e 50.000 professionisti del settore
Organizzata da Ifema e Fepex, questa settima edizione prevede ottimi numeri, con una partecipazione di circa 1.000 aziende espositrici e 50.000 professionisti del settore, che occuperanno i padiglioni 7, 8, 9 e 10 della Fiera di Madrid. Si tratterà del punto d'incontro dell'intera industria ortofrutticola con il canale della distribuzione. Questa edizione prevede anche una nuova area espositiva chiamata “The Organic Hub”, nella quale sarà presentata l'offerta dei prodotti ortofrutticoli biologici. La Spagna è in effetti il secondo produttore di frutta e verdura a livello europeo e il secondo Paese esportatore. Attualmente sono state censite circa 700 aziende che producono o commercializzano linee biologiche di prodotti freschi in Spagna. Mercoledì 28, al pomeriggio, al #FruitForum, si svolgerà una giornata tecnica sul “Mercato e la commercializzazione di frutta e verdura biologiche in Europa”.

Sulla stessa linea, Fruit Attraction (#FA15) offrirà un vasto programma di giornate tecniche e attività parallele caratterizzate dalla grande varietà di argomenti trattati, nonché per l'elevato livello di partecipanti e relatori, che integreranno l'attività commerciale dell'evento #PasarelaInnova, uno spazio dedicato a mettere in risalto le ultime novità in materia di prodotti, varietà o marche che le aziende espositrici offrono come primizia sul mercato ortofrutticolo; #B2BFruit New Markets, incontri d'affari tra espositori e acquirenti dei nuovi mercati internazionali; #Fruit Forum, scenario di svolgimento di innumerevoli attività e conferenze su argomenti estremamente attuali e interessanti attinenti al settore; #ForoInnova, spazio di dibattito e scambio di conoscenze sulle ultime novità del settore; #FruitFusión, show cooking, forum di informazione, innovazione e interpretazione dei migliori prodotti dell'orto al servizio della gastronomia.

Fruit Attraction (#FA15) presenta inoltre la novità #Tech4Fruits, un'area espositiva che vede protagonista la tecnologia per migliorare i livelli e la qualità delle produzioni ed essere più competitivi sul mercato, oltre al summenzionato “The Organic Hub”.
Nell'ambito di questa grande festa del settore si svolgerà inoltre la Settimana della verdura, con la quale Madrid e dintorni si colorano di verde per una settimana. Le strutture ricettive (hotel, ristoranti) offrono proposte gastronomiche a base di frutta, verdura e ortaggi che costituiscono il menù Fruit Fusión.
Fruit Attraction 2015 (#FA15), che si svolgerà dal 28 al 30 ottobre, ha già aperto le iscrizioni preferenziali, che si concluderanno il 10 aprile prossimo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.602 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner