Macfrut 2014, avviata la promozione all’estero

La prossima edizione della rassegna internazionale dell’ortofrutticoltura si terrà a Cesena dal 24 al 26 settembre 2014. Positivi i risultati della scorsa edizione: 24.788 visite complessive con 5.914 presenze estere e 819 espositori di cui oltre il 10% provenienti da altri Paesi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

macfrut-20131.jpg

Un momento di Macfrut 2013

E’ ripresa a pieno regime la preparazione di Macfrut che il prossimo anno si terrà da mercoledì 24 a venerdì 26 settembre 2014. "L’edizione che stiamo predisponendo - sottolinea Domenico Scarpellini, presidente di Cesena Fiera - inizia sotto i migliori auspici, grazie ai positivi risultati dell’edizione recentemente conclusa: 24.788 visite complessive con 5.914 presenze estere a cui vanno ad aggiungersi gli 819 espositori di cui oltre il 10% provenienti da altri Paesi, confermano non solo il trend positivo che la manifestazione ha intrapreso, ma ne rafforzano il proprio valore internazionale grazie anche alla certificazione dei dati ottenuta dall’Isf Cert, l’organismo certificatore accreditato presso il ministero dello Sviluppo economico che quest’anno ha monitorato la manifestazione".

Per rafforzare il proprio ruolo internazionale, dal 26 al 28 novembre Macfrut ha compiuto una missione in Ucraina in occasione del Fresh produce Ukraine. L'obiettivo della trasferta era approfondire la conoscenza di quel mercato locale, fortificare i già buoni rapporti con diversi operatori russi e ucraini e, soprattutto, per allacciare nuovi contatti utili per l’edizione 2014 della rassegna. A confermare l’intensa attività promozionale, Macfrut nei giorni scorsi ha ospitato e incontrato, alla presenza di Luigi Bianchi e Valentina Piraccini, una delegazione di brasiliani che ha trascorso alcuni giorni in Romagna e aperto contatti con aziende operanti nei comparti logistica e agroalimentare.

"Da questi primi passi –spiega Scarpellini- si può comprendere la nostra strategia per far crescere ulteriormente Macfrut. Una prima azione implica una forte attenzione all’estero sia per richiamare operatori e buyers a Cesena, sia per aiutare l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Un altro momento di impegno viene dalla ricerca e dal supporto all’innovazione e su questo versante stiamo già elaborando le modalità di partecipazione all’Oscar Macfrut, consapevoli che frutta e verdura –oltre ad essere un importante elemento del made in Italy all’estero- siano un prezioso aiuto a quello stile di vita che mette al primo posto il benessere, partendo anche da una educazione alimentare corretta".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.697 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner