La zootecnia, un patrimonio da salvaguardare

22-25 settembre 2010 - Baia Flaminia Resort. Pesaro – Comunità di San Patrignano (Rimini) Al XIX Congresso Nazionale della Sipaoc con la collaborazione dell'Izsum, il punto sul settore ovino-caprino

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sipaoc.jpg

Parte il XIX Congresso nazionale della Sipaoc-Società italiana di Patologia ed allevamento degli Ovini e dei Caprini, organizzato dalla stessa Sipaoc in collaborazione con l’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Umbria e delle Marche, è l’occasione per la presentazione e la valorizzazione delle produzioni ovi-caprine legate al territorio regionale marchigiano.

L’obiettivo principale del Congresso sarà la definizione di strategie di intervento per una riqualificazione del settore, che può svolgere un ruolo essenziale nell’ambito della produzione agro-alimentare, zootecnica, turistica e di salvaguardia ambientale.

Prendendo spunto dal contesto socio-economico marchigiano, la Sipaoc, associazione che raccoglie componenti di varia natura (zootecnica, sanitaria e mondo produttivo), nell’occasione del Congresso intende porre l’accento su tutto il ventaglio di problematiche che investono il settore ovi-caprino (sanitarie, produttive ed ambientali), nel tentativo di stimolare l’attenzione verso un ambito produttivo che, da tempo, rappresenta la “Cenerentola” della zootecnia in Italia.

Per maggiori informazioni e dettagli sul programma del Congresso, visitate il sito della Sipaoc.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.510 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner