Fitosanitari, le autorizzazioni eccezionali di giugno

Nuove autorizzazioni ed estensioni di coltura e avversità. Intanto la commissione Ue sta aggiornando le procedure per il loro rilascio

distribuzione-agrofarmaci-rs-normativa-by-leonid-eremeychuk-fotolia-750.jpeg

Il ricorso alle autorizzazioni di emergenza spesso è inevitabile in quanto alcuni mezzi tecnici indispensabili sono stati proibiti
Fonte foto: © Leonid eremeychuk - Fotolia

Il ricorso ripetuto alle autorizzazioni per emergenza fitosanitaria è da tempo nel mirino delle autorità europee che da tempo sospettano sia un modo per aggirare le restrizioni e le revoche imposte dall’entrata in vigore del regolamento 1107/2009, che è appena entrato nel decimo anno della sua piena operatività (entrò in vigore appieno a metà giugno del 2011).
Le intenzioni della commissione vanno verso una sempre maggiore centralizzazione del processo e una sempre maggiore importanza del ruolo dei portatori di interesse. Dovrà essere sempre dimostrato che l’assenza di alternative riguarda anche quelle non chimiche, pena il rigetto dell’istanza.
L’ufficializzazione delle nuove procedure è attesa entro il 2020 e gli effetti si vedranno con tutta probabilità nella prossima stagione. Nel frattempo, ecco il consueto aggiornamento sulle ultime emergenze approvate dal Servizio fitosanitario nazionale.
 

Estensioni di coltura/avversità

Floreali/ornamentali in serra
Cyantraniliniprole contro la Duponchelia fovealis, lepidottero polifago diffuso in tutta Europa e segnalato su almeno 35 specie di colture eduli e ornamentali.

Luppolo
Si allunga la richiesta di fungicidi per questa coltura emergente: dopo il rame contro la peronospora, ecco lo zolfo contro l’oidio.

Agrumi
Contro gli onnipresenti aleurodidi è stato suggerito l’uso di emergenza dei sali potassici di acidi grassi C14-C20.

Nocciolo
Si segnala la milbemectina contro gli acari.

Palme
Il famoso piretroide deltametrina è stato invece suggerito contro il Punteruolo rosso delle palme, micidiale coleottero che flagella viali e giardini privati in moltissime città italiane.

Carciofo
Il geodisinfestante tefluthrin è proposto contro nottue ed elateridi, mentre la miscela dei fungicidi fluopyram e trifloxystrobin è suggerita contro oidio.

Fagiolo e fagiolino da industria
Fluopyram e trifloxystrobin in miscela sono suggeriti contro oidio (presumibilmente, nella comunicazione si fa riferimento agli acari, ma probabilmente è un refuso).

Pomodoro e fragola
Azadiractina contro i nematodi.

Girasole
Oxathiaprolin contro la peronospora.
 

Nuove autorizzazioni

1-metil-ciclopropene in pre-raccolta su mele e pere per migliorare la raccolta e conservazione dei frutti.
 

Conclusioni

Non è detto che tutte le segnalazioni di emergenze fitosanitarie vengano approvate: le ditte titolari del prodotto potrebbero non trovare economicamente vantaggioso presentare la domanda e/o preparare la seppur esigua (ma non sempre, specialmente negli ultimi tempi) documentazione richiesta.
 

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi

  • Portale del ministero della Salute sulle autorizzazioni in deroga per emergenza fitosanitaria

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.535 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner