Disinfestazione del terreno nel rispetto dell'ambiente con i mezzi termici

Pirodiserbo e uso del vapore contro patogeni tellurici e infestanti. Giornata di studio promossa dall'Accademia dei Georgofili

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

pirodiserbo-macchine-attrezzature-avanzi-pisa-feb09.jpg

Una macchina per il pirodiserbo all'opera

Nel corso di una giornata di studio promossa dall'Accademia dei Georgofili, l'Arsia - Regione Toscana e l'Università di Pisa, i ricercatori delle università di Padova, Pisa e Torino sono intervenuti al Centro interdipartimentale di ricerca agroambientale 'E. Avanzi' in località S. Piero a Grado (Pi), per presentare i risultati di anni di ricerca sull'impiego dei mezzi termici, in sostituzione di quelli chimici, per la lotta ai patogeni tellurici e alle infestanti, sia in ambiente agricolo che in ambiente urbano.

Malgrado la messa al bando, dovuta al forte impatto negativo sull'ambiente, del bromuro di metile e anche di quasi tutti i fumiganti chimici, vi è una certa resistenza all'abbandono della chimica di sintesi proprio nel comparto dove è maggiore il loro impiego, cioè quello orto-floricolo.

La giornata di studio, che si è tenuta oggi 15 ottobre 2010, ha voluto divulgare l'informazione sull'utilizzo dei mezzi termici, quali il ricorso al pirodiserbo e all'uso del vapore, dimostrandone i vantaggi rispetto ai trattamenti chimici convenzionali attraverso la presentazione dei risultati delle ricerche e delle sperimentazioni.

Si sono anche svolte prove dimostrative con macchine messe a punto grazie alla ricerca pluriennale condotta in questo campo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 221.748 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner